energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Firenze, va libera alla gara unica per il Tpl Cronaca

Il semaforo verde arriva dall'ultima seduta della giunta comunale fiorentina, in cui passa la delibera con cui viene confermata l’intesa già sottoscritta con la Regione Toscana e gli altri comuni per la nuova gara unica regionale per il servizio di trasporto pubblico locale. E passa anche il progetto di riorganizzazione della rete sul territorio fiorentino.

“È l’ultimo via libera – spiega l’assessore alla mobilità Filippo Bonaccorsi – che sancisce l’adesione di Firenze al percorso che si concluderà con la gara europea per l’individuazione di un soggetto unico per la gestione del Tpl sull’intero territorio regionale, prima gara di questo genere in Italia. E per Firenze i vantaggi non mancheranno ”.

L’area fiorentina potrà contare su un aumento del servizio, ovvero dei chilometri a disposizione. Rispetto alla situazione attuale si tratta di un incremento del 10% che si traduce in un bonus pari a 1,3 milioni di chilometri all’anno. “Si tratta di una grande dotazione di chilometri che consentirà di migliorare ulteriormente il servizio per gli utenti dell’area fiorentina”.

La riorganizzazione della rete del trasporto pubblico verrà attuata secondo la modalità  “a nodi”, sperimentata nel periodo dei Mondiali di ciclismo. Verrà potenziato l’interscambio esterno tra le linee del trasporto extraurbano e quelle dell’urbano in modo da ridurre significativamente il numero degli autobus in città. “A tutto vantaggio anche della qualità dell’aria visto che nel parco mezzi delle linee extraurbano sono ancora numerosi gli autobus euro 1”.

Tariffe: rimarranno invariate per i primi due anni, anzi a Firenze l’abbonamento mensile urbano passerà da 35 a 30 euro. Altra novità importante prevista dalla gara unica riguarda il rinnovo della flotta. Per la prima volta infatti una quota del contributo a carico di Regioni e comuni viene destinata all’acquisto di bus nuovi. “Sarà stabilito un surplus molto contenuto per ogni chilometro, magari qualche centesimo, che servirà per il rinnovo della flotta dei mezzi con veicoli più ecologici e quindi con una importante riduzione dell’inquinamento” conclude l’assessore Bonaccorsi.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »