energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Firenze, vigili attenti al “contromano” di viale Corsica: beccati scooter e bus turistico Cronaca

Firenze – Saltare le code nella zona di viale Corsica era diventato uno sport: bastava fare un tratto contromano e voilà, via verso la propria destinazione, mentre gli altri in fila attendevano pazientemente il proprio turno per muoversi. Ma la diffusione di tale scorretto comportamento aveva provocato varie segnalazioni di cittadini imbufaliti al reparto di Rifredi, dove i vigili urbani erano stati allertati del comportamento di molti autisti che conducevano il loro mezzo contromano nelle strade del quartiere. I vigili sono corsi ai ripari, cpn un cambio di segnaletica innanzitutto, poi con maggiori controlli. Risultato: due patenti ritirate in un solo giorno, di cui una al conducente di un bus turismo da 15 metri che con quella manovra ha rischiato grosso.

Segnaletica – Per quanto riguarda viale Corsica, che  a seguito della cantierizzazione dell’ultimo tratto verso viale Redi ha subito la modifica di parte della corsia lato via Circondaria, era stato segnalato il transito contromano nel tratto verso viale Redi prima di via Gordigiani, attuato in prevalenza da qualche scooter e bicicletta. Così  è stato deciso di installare un’ulteriore segnaletica con la delimitazione della corsia centrale con dei coni rifrangenti di delimitazione corsia, i cosiddetti defleco; a seguire, sempre al centro carreggiata è stata apposta una transennatura con cartello di divieto di transito rivolto alla corsia di sinistra e di freccia di obbligo a destra per la corsia di destra verso viale Redi, ad ulteriore delimitazione e protezione del cordolo di cemento e dell’attraversamento pedonale.

Controlli – Eseguiti ieri pomeriggio, sempre in  viale Corsica sono state ritirate ben due patenti nel giro di mezz’ora. La prima al conducente di uno scooter che contromano risaliva la fila di veicoli incolonnati, la seconda al conducente di un bus turismo lungo 15 metri, che, sempre per lo stesso motivo saltava la fila attestandosi direttamente sul ponte di viale Redi, manovra estremamente pericolosa tanto che il conducente rischiava di urtare uno scooter che usciva da un passo carrabile.
Il bus, che trasportava oltre 50 passeggeri in rientro a Firenze da un’escursione, è risultato anche sprovvisto del dovuto permesso per il transito nella ztl bus, pertanto l’azienda proprietaria sarà sanzionata per la violazione prevista che comporta anche la sanzione accessoria del pagamento del doppio del permesso.
Le patenti ritirate sono state inviate alla prefettura che valuterà il periodo di sospensione, pertanto i conducenti non potranno guidare nessun veicolo a motore dal momento del ritiro e per tutta la durata del periodo di sospensione. La violazione comporta una sanzione di 321 euro non pagabile in misura ridotta del 30% , oltre alla decurtazione di 10 punti dalla patente.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »