energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fisco, recuperato un milione di euro dagli affitti al nero Economia


Il nero negli affitti vale a Firenze circa un milione di euro di evasione fiscale. O, perlomeno, è questo il dato che emerge dai controlli della guardia di finanza sui canoni di locazione nel 2011. I controlli riguardano sia privati che affittavano alloggi in nero, che imprenditori che suddividevano i grandi capannoni nelle loro disponibilità per poi subaffittarli, nella provincia industriale fiorentina.
Nel 2011 sono dunque stati rilevati 36 privati che affittavano in nero a Firenze, i cui canoni non dichiarati al fisco assommano a oltre 482.500 euro, mentre l’imposta di registro evasa è pari a 6.816 euro. Sotto i controlli delle Fiamme Gialle è finita anche una famiglia fiorentina che affittava 19 immobili completamente al nero.

Per quanto riguarda le sublocazioni commerciali, i controlli si sono concentrati nella zona dell’Osmannoro. Qui sono stati effettuati 4 controlli, tutti nei confronti di imprese intestate a cittdini cinesi che avevano preso in affitto ampi capannoni industriali. Il meccanismo emerso è il seguente: i capannoni, di proprietà di cittadini italiani, vengono concessi in affitto a cittadini cinesi che operano una sorta di “spezzatino” ricavando piccoli box da affittare al nero a attività artigiane di connazionali. Il canone varia secondo la metratura e passa da 400 euro circa fino a 2mila euro mensili. Con quest’ultima operazione, la guardia di finanza ha recuperato 458mila euro, mentre l'imposta di registro non versata è ari a 10mila 500 euro.
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »