energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Flash mob sabato, al centro i diritti negati Breaking news, Cronaca

Firenze – Una manifestazione flash-mob si terrà sabato 30 maggio e riporterà in piazza i temi caldi di questo periodo, quelli che preesistevano al covid e che il covid ha contribuito ad allargarli, a renderli pubblici, comuni, inclusivi. Organizzato da Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos – Campi Bisenzio, Collettivo Cosmos Castelnuovo, LAST – Lavoratori e Lavoratrici Autorganizzati dello Spettacolo – Toscana, Partito Comunista – Firenze, Cobas ALIA Firenze, COBAS Comitati di Base della Scuola Firenze, PRC Firenze, Radio Wombat Firenze, La Piana contro le nocività-Presidio Noinc Noaero, Assemblea autoconvocata delle lavoratrici e dei lavoratori del sociale, Movimento di lotta per la casa Firenze, CPA Firenze Sud, Usb Firenze Sindacato, Lotta Continua Firenze, Collettivo Bujanov, Sindacato Autogestito USI sanità – Careggi, CUB Firenze e Ogni giorno è il Primo Maggio, i temi che la mobilitazione metterà sul tavolo sono quelli fondamentali da sempre: rilancio sanità pubblica, lavoro e tutele, diritto alla casa, scuola pubblica, ambiente, ma anche le condizioni in cui versano cultura e spettacolo. Una rivendicazione importante verterà anche sul diritto alla residenza, diritto soggettivo ad oggi troppo spesso preda di interpretazioni, fondamentale per consentire le tutele e i diritti esistenziali previsti in primis dalla Costituzione stessa agli esseri umani. Punti su cui gli organizzatori non si limitano a produrre una protesta, ma mettono in campo anche ipotesi di interventi concreti.
Il flash mob prenderà il via dalle 17, davanti all’Asl del lungarno di Santa Rosa, e procederà, nella massima sicurezza di distanza e presidi individuali (mascherine), lungo un percorso concordato, che tornerà al punto di partenza. La “chiusura” dell’iniziativa è prevista per le 20.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »