energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Florence dance festival: Moonlight, coreografie al chiaro di luna Spettacoli

Firenze – il 32° Florence Dance Festival riaccende i riflettori sul magnifico Chiostro Grande di Santa Maria Novella, dando luce ad un progetto artistico che guarda al futuro della danza attraverso la “potenza in atto” degli artisti protagonisti oggi.  Un’entusiasmante finestra di danza internazionale, Twilight in the Round.

Il progetto, che prende vita in forma di Call for Artists,  è un bando indetto con la finalità di ospitare e promuovere nuove creazioni di giovani coreografi e compagnie emergenti, favorendo la mobilità e lo scambio di artisti del panorama internazionale della danza.

Da più di 130 adesioni, la direzione del Florence Dance Festival ha selezionato 50 artisti proveniente da Italia, Europa, Medio Oriente, U.K e America, per andare in scena con 5 spettacoli dalle ore 20:00 al tramonto, ovvero Twilight, con il pubblico seduto a 360° intorno al palco, ovvero In The Round.

Partito il 7 luglio il progetto si conclude mercoledì 14 alle h 21:30 in una serata speciale intitolata Moonlight con compagnie provenienti da Francia, Israele e Italia.

Una  selezione di performances che vedrà in scena, sul palcoscenico circolare del Chiostro Grande di Santa Maria Novella, la Compagnia Bellanda con la coreografia di Giovanni Leonarduzzi AGANIS, le aganis sono ninfe acquatiche tipiche della mitologia della regione alpina friulana, spiriti dei corsi d’acqua dalle sembianze femminili che secondo il mito si elevano in cielo nelle notti di luna piena.

Prosegue la serata con la coreografia di Clemence Juglet intitolata I NEED TO, una riflessione sul nostro rapporto con il tempo che “non smettiamo mai di cercare di dominare, di controllare, ma questa è solo un’illusione”.

Huracan- DIT, con le coreografie di  Sofia  Casprini e Loredana Tarnovschi, interprete Andrea Giomi (sound designer live), che portano in scena  HURACAN  una performance che coniuga danza contemporanea, suono e tecnologie interattive. Nasce dal desiderio di immergersi in un ambiente a metà tra il surreale ed il concreto in cui riflettere su temi quali la nascita, la distruzione e la trasformazione.

Infine la compagnia israeliana Lior Tavori Dance Company che presenta MARS, coreografia di Lior Tavori danzeranno su musiche di Queen, Rockmore Clara, Moor Andy, Chaton James-Anne, Nicolai Carsten, Watson Patrick e Guðnadóttir Hildur, con il sostegno di Ambasciata d’Israele in Italia.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »