energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Florovivaismo, dal 30 aprile FloraFirenze dà spettacolo alle Cascine Ambiente

Firenze – Una delle locomotive dell’economia italiana parcheggerà al Parco delle Cascine, per la precisione dal 30 aprile all’11 maggio prossimi: si tratta di FloraFirenze, che con 120mila metri quadri in giardini, installazioni, architetture verdi, opere di LandArt sarà l’evento principe del florovivaismo italiano. Un settore che vanta cinque miliardi di produzione lorda a livello nazionale, di cui circa 270 milioni esportati, principalmente in Germania, Inghilterra, Olanda, Francia, Svizzera, Europa dell’Est, Russia, Emirati Arabi e Asia.

Ed è il caso Pistoia quello che si segnala per la sua particolarità: infatti per il vivaismo da esterno, solo l’Oregon a livello globale può competere per quote di mercato con la piccola provincia di Pistoia. Ma mentre l’Oregon si limita a servire il mercato statunitense e il Canada, Pistoia è a giusto titolo regina assoluta del mercato europeo e medio orientale.

Il florovivaismo italiano conta circa 30.000 aziende, 100.000 addetti e ricopre una superficie di fiori, piante e vivai di quasi 29 mila ettari. Nato a metà dell’Ottocento in due aree che continuano a mantenere una posizione di assoluto rilievo, vale a dire la Liguria e la Toscana, si è poi espanso in tutte le regioni italiane.

Ma è la Toscana a mantenere, nel vivaismo ornamentale, una punta indiscutibile d’eccellenza, sostenuta a e rafforzata anche dalla collaborazione con importanti centri di studio universitari e di ricerca come l’Università di Firenze, di Pisa, Il Centro di Ricerca del Cra di Pescia, il Cespevi, senza dimenticare la prestigiosa e storica Accademia dei Georgofili con sede a Firenze. “Partner” indispensabili per continuare quel ruolo di innovazione tecnologica, avanzamento scientifico e sperimentazione che rende da sempre il florovivaismo toscano e italiano la punta di diamante e il fulcro di ogni rinnovamento per l’intero comparto agricoltura in Italia e nel mondo.


Print Friendly, PDF & Email

Translate »