energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Flussi turistici stranieri, Firenze batte Roma e Venezia Economia

Firenze – Firenze sopravanza Roma e Venezia per quanto riguarda i flussi del turismo straniero: il dato riguarda i primi sei mesi del 2014 e registra una crescita del 7,9% rispetto allo stesso periodo del 2013; 121 euro al giorno la spesa media giornaliera.

Il capoluogo toscano, secondo i dati della Banca d’Italia analizzati dalla rete Sviluppo ente spin-off dell’Università di Firenze stacca di un punto Roma (+0,6%) e Venezia (+6%). Quel 7,9% in più nel primo semestre del 2014 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, che riguarda gli arrivi stranieri nel territorio fiorentino, vale la conquista per Firenze del primo posto sul podio delle città italiane più visitate nei primi sei mesi del 2014 rispetto al 2013.

Non solo la città più amata all’estero, ma anche quella più attrattiva per le spese dei turisti: la spesa giornaliera dei viaggiatori stranieri, infatti, nel periodo gennaio-giugno 2014, a Firenze subisce un incremento dell’8,5% rispetto all’anno precedente, facendo segnare, anche in questo caso, un vero e proprio colpo di acceleratore rispetto alle aree turistiche tradizionalmente rivali: +1,8% a Venezia e +3% a Roma.

Se poi si prendono gli ultimi 4 anni, a partire dal 2010 la spesa giornaliera dei turisti stranieri nell’area fiorentina è cresciuta del 26,9%,contro il +19,8% di Venezia e il +3% di Roma. Anche se in termini assoluti il primato spetta sempre a Roma, che vanta una spesa giornaliera dei turisti stranieri di 126 euro, contro i 121 euro di Firenze e i 112 di Venezia.

Il dato viene ritenuto “molto significativo” da Nicolò Caciotti, ricercatore di reteSviluppo, che tuttavia mette le mani avanti: “I dati relativi alla prima parte del 2014 ci mettono di fronte ad una situazione tutto sommato abbastanza buona per quanto concerne l’area metropolitana fiorentina sul fronte del turismo straniero, seppur intermedia; è evidente che un quadro più completo potremo averlo solamente tra qualche mese, quando saranno disponibili i dati relativi al periodo estivo”.

Comunque sia, un dato innegabilmente positivo rimane: “La spesa giornaliera dei turisti stranieri – spiega Caciotti – pur restando, nell’area fiorentina, leggermente inferiore rispetto a quella registrata nell’area romana, cresce costantemente negli ultimi anni, tant’è che dal 2010 il dato si è incrementato di oltre 20 punti percentuali”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »