energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fondazione Mps si “alleggerisce” di un dirigente e di un responsabile Cronaca

Siena – Arriva la mannaia sui costi anche per la Fondazione Mps, e cala subito su due posizioni dell’organigramma, un dirigente e un responsabile. Non è che il preludio, secondo quanto diffuso dalla stessa Fondazione, per ulteriori tagli ai costi, che, dice espressamente la nota, riguarderanno anche il personale. Vero è che stavolta si è cominciato dall’apice, con una riorganizzazione dell’organigramma interno. I titolari delle posizioni soppresse sono stati sospesi momentaneamente dal lavoro, mente si sta lavorando per arrivare alla risoluzione contrattuale con soluzioni condivise.

Nei prossimi giorni potrebbero essere messi in atto altri provvedimenti, sempre al fine di raggiungere il contenimento dei costi, che potrebbero  interessare altre posizioni. La riorganizzazione interna sarebbe stata uno degli elementi condivisi anche in sede di deputazione generale dell’ente di Palazzo Sansedoni quando, nei giorni scorsi, è stato approvato il piano programmatico pluriennale 2017-2019. La Fondazione Mps ha diffuso un documento in cui si spiega di ritenere “quanto mai opportuno attenzionare il livello di efficienza economica ed in particolare dei costi, inclusi quelli del personale, che rappresentano una quota rilevante dell’ammontare complessivo dei costi correnti di struttura”. La scelta sarebbe giunta dopo l’analisi “del rapporto dei costi in relazione alla entità del patrimonio” che ha rilevato “una eccessiva discrepanza rispetto al livello medio delle altre fondazioni bancarie che presentano una dimensione patrimoniale simile”. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »