energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fondi europei Fesr, caso Fidi Toscana finisce in Parlamento UE Economia

Firenze – Sette europarlamentari del M5S sollecitano attivazione dell’Olaf, Ufficio europeo anti-frode, sulle mancate gare. Per i grillini occorre aprire un’indagine approfondita sulla gestione dei fondi Fesr da parte della Regione Toscana.

Finisce così anche al Parlamento Europeo la controversia sulla gestione dei fondi Fesr 2007-2013 da parte della Regione Toscana nei confronti di Fidi, la societa partecipata specializzata nell’erogazione creditizia nei confronti delle piccole imprese. Gli europarlamentari grillini chiedono alla Commissione “se ritiene di allertare l’Olaf allo scopo di aprire un’indagine approfondita su eventuali irregolarità di gestione dei fondi regionali cofinanziati dall’Ue tramite il Fesr 2007-2013”.  La tesi di fondo, ricostruita nell’interrogazione presentata dal M5S  gruppo Efd (Valli, Evi, D’Amato, Agea, Castaldo, Pedicini e Tamburrano), è che “risulterebbe una perpetua violazione della normativa Ue in materia di concorrenza e di aiuti di Stato” oltre ad “una non corretta gestione dei fondi pubblici” e ad “un’errata classificazione dei finanziamenti soci subordinati da parte della Regione Toscana”. I sette parlamentari hanno ripercorso le vicissitudini di Fidi Toscana, in primis l’ispezione da parte di Banca d’Italia a cavallo fra il dicembre 2011 e il febbraio 2012 e chiedono alla Commissione Europea “se e a conoscenza della situazione e quali misure di ispezione ha intrapreso o intende intraprendere”.

L’elemento piu controverso riguarda la gestione dei fondi comunitari. Secondo il recente esposto presentato proprio da un consigliere d’amministrazione di Fidi, Paolo Spagnoli, i Fesr 2007-2013 sarebbero stati affidati in via diretta senza una procedura ad evidenza pubblica. Una valutazione basata sull’idea, smentita da Bankitalia, che Fidi fosse una societa in house di palazzo Strozzi Sacrati. In merito, gli europarlamentari grillini interrogano la Commissione sul fatto se reputi “che si possano ravvisare gli estremi per una frode a danno dei fondi Ue”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »