energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’ Artigianato: c’è l’accordo Economia

Firenze – Siglato l’accordo che regolamenta il funzionamento del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA). Tale intesa, in caso di crisi o grave difficoltà aziendale, consente di attivare le procedure relative all’accesso all’assegno ordinario o di solidarietà, a oggi l’unico ammortizzatore sociale che permette alle imprese di procedere alla sospensione dell’attività o di riduzione dell’orario di lavoro ai lavoratori.

Hanno firmato il documento il direttore generale Cna Firenze Franco Vichi, il segretario generale di Confartigianato Imprese Firenze Jacopo Ferretti, i segretari sindacali Paola Galgani (Cgil), Roberto Pistonina (Cisl) e Francesca Cantini (Uil).

«Siamo contenti di essere insieme, a un tavolo comune, con piena soddisfazione per avere trovato procedure condivise da tutti, utili ed efficaci – hanno spiegato Franco Vichi, direttore generale Cna Firenze e Jacopo Ferretti, segretario generale di Confartigianato Imprese Firenze -. Nel settore dell’artigianato la cassa integrazione in deroga è in esaurimento. L’accordo siglato oggi consente l’accesso ai benefici previsti dalla legge ossia al sostegno economico dei lavoratori. Il Fsba diventa così l’unico ammortizzatore sociale, “un’ancora di salvezza” che in presenza di crisi aziendali interviene a supportare i dipendenti delle imprese iscritte all’Ente bilaterale nazionale artigianato».

«Quando si firmano accordi che consentono di sostenere i lavoratori, non possiamo che essere soddisfatti», sono le parole dei tre segretari di Cgil, Cisl e Uil di Firenze, Paola Galgani, Roberto Pistonina e Francesca Cantini. «L’accordo siglato oggi consente l’accelerazione dell’iter burocratico per l’accesso alle prestazioni a favore dei lavoratori iscritti all’EBNA. Il settore dell’artigianato nella provincia di Firenze necessita di un tavolo di confronto permanente per dare serenità, certezza e tutela a tutti i lavoratori in presenza di crisi aziendali. L’accordo odierno va in questa direzione. Siamo convinti che i problemi nel mondo dell’artigianato si risolvano più facilmente attraverso un dialogo continuo e costante tra le parti».

 

Nella foto di gruppo (da sinistra): Franco Vichi direttore generale Cna Firenze, Paola Galgani segretaria sindacale Cgil Firenze, Mario Catalini responsabile del settore artigiano per la Uil Toscana e Roberto Pistonina segretario sindacale Cisl Firenze, Jacopo Ferretti segretario generale di Confartigianato Imprese Firenze.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »