energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fortezza da Basso, la variante va avanti Cronaca

Via libera della giunta comunale di Firenze alla procedura di valutazione ambientale strategica (Vas) per la variante urbanistica della Fortezza da Basso. Con questo atto prosegue l’iter amministrativo di un progetto “di primaria importanza per la città” spiega l’assessore alle Politiche del territorio Elisabetta Meucci, che sottolinea e conferma “l’impegno dell’amministrazione non solo per il recupero della Fortezza dal punto di vista monumentale, ma anche per la riqualificazione e il potenziamento dell’attività fieristica e congressuale”.

La procedura di Vas arriva dopo la conclusione del percorso di Valutazione Integrata e dopo l’elaborazione da parte degli uffici del documento preliminare, che ha analizzato e approfondito tutte le tematiche ambientali connesse al progetto; parte quindi adesso la consultazione di tutti i soggetti competenti in materia ambientale (come prevede la legge regionale), dalla Regione all’Arpat, dalla Provincia alla Soprintendenza, dalla Asl all’Autorità idrica. “Una tappa fondamentale – precisa l’assessore – al termine della quale ci potremo presentare in consiglio comunale per l’adozione della variante”.

L’obiettivo è quello di un riassetto generale del complesso della Fortezza, che assicuri il futuro del polo espositivo attraverso un piano di recupero di iniziativa pubblica, assicurando un’organizzazione degli spazi più razionale ed in linea con i principi di tutela del bene monumentale. Il progetto prevede la ricostituzione del sistema dei bastioni; la demolizione degli edifici che hanno compromesso la struttura originaria, realizzandone di nuovi con tetto giardino e con un aumento della superficie fieristica del 40%; la realizzazione di un nuovo padiglione ipogeo sotto lo specchio d’acqua del giardino; il miglioramento degli accessi con collegamenti diretti con il parcheggio di viale Strozzi e la Stazione di Santa Maria Novella. 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »