energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

France Odeon 2018: film inediti, grandi attori e registi per i 10 anni Cinema

Firenze – Un compleanno importante per “ France Odeon ”, il festival del cinema francese, arrivato quest’anno alla decima edizione. Il Festival, diretto da Francesco Ranieri Martinotti,  propone, per i suoi primi dieci anni, dal 31 Ottobre al 4 Novembre, un programma ancora più ricco del solito e coinvolge tre location cittadine: il cinema La Compagnia, dove si terrà l’inaugurazione e la prima parte del programma (31 ottobre – 2 novembre), l’Institut Français di Firenze, dove si terrà il consueto convegno che mette a confronto il cinema francese con quello italiano (2 novembre), il cinema Odeon, dove si terrà la seconda parte del programma (3 e 4 novembre).

L’inaugurazione, mercoledì 31 ottobre, ore 18.30, vedrà sul palco del cinema La Compagnia l’ambasciatrice del Festival Madalina Ghenea.  In questa occasione sarà consegnato il Premio “L’essenza del talento”, realizzato in collaborazione con Salvatore Ferragamo Parfums, a Vanessa Guide (Comme des garçons) e Christophe Montenez ( Le retour du héros). Sono, inoltre, previsti intermezzi musicali della pianista Eliane Reyes, che, in seguito all’attentato nella sinagoga di Pittsburgh, eseguirà, tra gli altri, il tema di Schindler’s list, come gesto di solidarietà e vicinanza alle famiglie delle vittime. Seguirà il film di apertura della decima edizione, “Le retour du héros” di Laurent Tirard, con Jean Dujardin, Mélanie Laurent e Christophe Montenez

France Odeon 2018  presenta, quest’anno, un’edizione ricca e variegata, con dodici film in concorso e quattro fuori concorso. Molti titoli sono assolutamente inediti e concessi in esclusiva a France Odeon  È questo il caso per “Sauver ou périr”, di Frédéric Tellier, presentato sabato 3 novembre alle 16:30 in anteprima mondiale alla presenza dell’attrice protagonista Anaïs Demoustier e di una delegazione del corpo dei Vigili del Fuoco di Firenze.

Il film, infatti, racconta della vicenda di un giovane vigile del fuoco parigino (Pierre Niney), che deve ricostruire la sua vita dopo un grave incidente sul lavoro. Altro inedito assoluto, “Comme des garçons” di Julien Hallard, presentato in occasione dell’evento “Groupama per il Cinema e lo Sport”, che racconta come è nata la prima squadra di calcio femminile in Francia. Ad accogliere la protagonista femminile Vanessa Guide saranno le calciatrici della squadra di calcio Fiorentina Women’s FC.

Infine, di Philippe Le Guay, regista di “Molière in bicicletta”, venerdì 2 novembre alle 22.30, sarà proiettato, alla sua presenza, “Normandie nue”, commedia con François Cluzet e Toby Jones. Dei titoli provenienti da Venezia, il 1 novembre alle 22:15, “Frères ennemis” di David Oelhoffen, tra poco nelle sale italiane  e “Les estivants” di Valeria Bruni Tedeschi (Lucky Red), sabato 3 alle 22:00 al cinema Odeon. In questa occasione, Valeria Bruni Tedeschi riceverà il premio Foglia d’Oro d’onore. Grande serata di chiusura domenica 4, a partire dalle 17:00 con Guy di Alex Lutz alla presenza del regista.  A partire dalla storia del cantautore francese GuyJamet, dopo la consegna dei Premi Foglia d’Oro Manetti Battiloro, l’autore della colonna sonora del film, Vincent Blanchard, suonerà dal vivo, insieme ad Alex Lutz, Romain Greffe e alle coriste Alyssa Landry e Camille Favre-Bulle, alcuni brani del film di chiusura di France Odeon 2018.

Inoltre al grande produttore francese di origini toscane, Jean-Louis Livi, saranno consegnate le “Chiavi della Città” dal Sindaco Nardella sabato 3 novembre (ore 10:00) a Palazzo Vecchio. La famiglia Livi, originaria di Monsummano, fu costretta a lasciare la Toscana per sfuggire alla violenza delle squadre fasciste e si trasferì a Marsiglia, dove nacquero il padre diJean-Louis e suo zio, Yves Montand. Alla vita del produttore di Alain Resnais è dedicato “Rien n’est jamais gagné”,  documentario diretto da Philippe Le Guay (sabato 3 novembre, ore 10:00, cinema Odeon).

Nell’ambito dei consueti incontri di France Odeon, venerdì 2 novembre, ore 10:00 all’Institut Français si svolgerà ilConvegno  “Italia, Francia: immaginario comune”, che si pone come obiettivo di indagare su come registi, scrittori, attori, musicisti, artisti e couturiers italiani e francesi si siano ispirati a un immaginario comune per la propria opera. Tra le iniziative editoriali, la pubblicazione del libro “France Odeon: dieci anni di cinema francese a Firenze”, curato da Valentina Grazzini e edito dalla “Lorenzo de’ Medici Press”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »