energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

France Odeon: Première année, film sul numero chiuso a Medicina Cinema

Firenze – France Odeon, il festival del cinema francese alla sua decima edizione, dopo l’apertura  ricca di magia con la musica della pianista Eliane Reyes, continua, nella seconda giornata, con tanti altri film inediti.  Tra questi particolare interesse ha suscitato il film “Première année” di Thomas Lilti,  una commedia fresca e intelligente, sulla selezione a oltranza degli studi di medicina, attraverso il ritratto di  due amici.

Con “Première année” il regista completa una  trilogia di commedie sociali contemporanee sul mondo dei medici avviata con “Hippocrate”  e proseguita con “Il medico di campagna”.

Inizio dell’anno accademico, a Villepinte, nella banlieu parigina. Benjamin (William Lebghil) inizia il percorso che ha scelto dopo il diploma per seguire le orme di suo padre chirurgo. Incontra Antoine (Vincent Lacoste) che ha già fallito due volte al primo anno. L’atmosfera è elettrica: 2500 giovani candidati siedono allineati dietro i loro banchi, mentre una voce al microfono impartisce loro le istruzioni prima del test (a risposta multipla, da riempire con la massima velocità).

Il loro obiettivo: 329 posti al secondo anno di medicina, il famoso numero chiuso che l’attuale governo francese avrebbe intenzione di rivedere. La selezione si annuncia micidiale. Tutoraggio degli anziani, esami falsi, schede di revisione, stage estivi, code per ottenere buoni posti a sedere. Benjamin scopre un nuovo mondo, in cui Antoine è già completamente immerso. I due compagni di corso decidono di lavorare insieme, intensamente, a tutte le ore del giorno e della notte, e in tutti i luoghi. Ma quando arriva il primo esame di gennaio (determinante per il risultato finale), che vede Benjamin (132°) precedere Antoine (218°),  il loro rapporto di amicizia viene sconvolto perché, al di là di una prova ultra-competitiva, questo sistema di selezione è anche un riflesso delle disuguaglianze sociali tra coloro che hanno i codici di apprendimento e quelli che non li hanno.  Il finale è inaspettato.

“Première année” è un film simpatico, semplice, ben eseguito, divertente e analitico e si appoggia su una bella storia di amicizia. Un modo per mettere alla portata di tutti il tema molto importante del “mettere la società al servizio della scuola e non viceversa”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »