energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

France Odeon, via alla seconda edizione Cinema

Il festival è stato presentato oggi oltre al direttore del festival da Riccardo Zucconi, presidente di France Odeon, Stefania Ippoliti, responsabile Area Cinema di Fondazione Sistema Toscana e Anne Rabeyroux, direttore dell'Istituto Francese di Firenze.
"Il successo di France Odeon lo scorso anno è stato impressionante- ha detto Anne Rabeyroux- e credo che quest'anno il festival sarà ancora più interessante e seguito dal pubblico. France Odeon riesce a portare ogni anno a Firenze un programma cinematografico di grande qualità e ospiti rappresentativi della cultura francese. Particolarmente significativa sarà quest'anno la presenza a Firenze di Jack Lang, uomo di cultura, scrittore ed ex Ministro della Cultura in Francia".

France Odeon porta a Firenze in tutto 12 proiezioni, quasi tutte anteprime nazionali, che saranno accompagnate da eventi speciali, come un convegno a Palazzo Vecchio su “La cultura cinematografica e i festival internazionali” e la presentazione di un libro su Michelangelo dello scrittore ed ex ministro della cultura francese Jack Lang, da quest'anno presidente onorario del festival.
Sei dei film selezionati arrivano dal Festival di Cannes, 2 da Venezia e 4 sono invece usciti con successo nelle sale francesi. Il genere commedia è rappresentato dai film “Les saverurs du Palais”, di Christian Vincent, liberamente tratto dal libro di memorie della ex cuoca di Francois Mitterand, "Camille Redouble" di Noémie Lvovsky, "Le Marquis" di Dominique Farrugia, che vede tra le protagoniste Luisa Ranieri, ospite all'Odeon e" Pauline détective", di Marc Fitoussi, che ha invece come protagonista il nostro Claudio Santamaria, anche lui presente a Firenze a salutare il pubblico di France Odeon.

Ma i film più importanti da segnalare in programmazione sono "Vous n’avez encore rien vu", di uno dei registi che ha fatto la storia del cinema, Alain Resnais, film che aprirà il festival il 1° novembre; "Après mai", di Olivier Assayas, film sulla primavera del '68, le cui riprese si sono svolte in parte a Firenze; e "Thérèse Desqueyroux", l'ultima opera del grande Claude Miller, recentemente scomparso, al quale il festival dedica un omaggio particolare. Sarà la grande attrice francese Sabine Azéma ad inaugurare il festival il 1° novembre, insieme all'Ambasciatore di Francia Alain Le Roy (ore 18) con il film di Alain Resnais.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »