energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Francia e Italia: dialoghi sull’artigianato all’Istituto francese Cultura

Firenze – Sarà l’artigianato al centro degli incontri culturali organizzati dall’Istituto francese di Firenze per il 2021 nelle modalità che permetterà la situazione della pandemia.

Sul modello del ciclo sui beni culturali che ha caratterizzato l’attività dell’istituto nel 2019, la proposta della direttrice Manon Hansemann parte dalla constatazione del nuovo ruolo culturale e sociale che l’artigianato sta conquistando in Italia e in Francia.

Diventa dunque un altro elemento importante nell’approfondimento dell’identità dei due paesi mediterranei in costante dialogo fra di loro. Il titolo del ciclo di incontri è “Artigianato e Innovazione” ed è articolato in tre sezioni: l’artigianato solidale, che fa riferimento a una citazione di Gianni Rodari (“Le cose di tutti i giorni raccontano segreti a chi le sa guardare”); l’artigianato durevole che prende spunto da un antico proverbio cinese (“Si può scegliere ciò che vogliamo seminare ma siamo obbligato a raccogliere ciò che abbiamo seminato”) e l’artigianato di domani ispirato da una citazione da Denis Diderot (“Non avremo mai uno sviluppo tecnico e scientifico se tutti gli artisti tengono per sé i loro segreti”).

Nella prima sezione si confronteranno la comunità di  San Patrignano, che ha fatto dell’artigianato di alta qualità uno strumento fondamentale contro le tossicodipendenze e l’associazione Plateau Urbain, che mette a disposizione spazi urbani degradati per riutilizzarli e aprirli alla comunità.

Al centro del secondo incontro l’eco-responsabilità, il riciclo e la rivalorizzazione dei rifiuti attraverso l’artigianato: partecipano il Conventino di Firenze con 29 realtà che spaziano dall’artigianato artistico locale fino a maestranze internazionali, laboratori artigianali e atelier d’artista, la Recyclerie  di Lione, un luogo dove si impara a dare una seconda vita agli oggetti e L’atelier René impegnato a superare l’obsolescenza programmata.

L’ultima sessione infine vedrà dialogare Stefano Micelli, autore del libro  “Futuroartigiano” e professore  di economia all’università Ca’Foscari di Venezia e Ombline le Lasseur co-fondatrice e direttrice artistica  di kisskissbankbank, piattaforma per il crowdfunding per sostenere progetti creativi di associazioni e  imprese.

L’Istituto francese, nonostante l’emergenza sanitaria, continua la sua attività didattica registrando un aumento di interesse e partecipazione. Fra gli eventi in programma uno spettacolo in occasione dell’anniversario di Dante (1321-2021). Il 2 dicembre Lorenzo Bastida presenta, descrive e commenta, accompagnato dal violoncello di Volfango Dami il Purgatorio (introduce Marco Lombardi, Università di Firenze).

La lettura sarà trasmessa in diretta su facebook.com/institutfrancais.firenze e sul canale youtube:  https://www.youtube.com/channel/UCk0pGcoN6GZx55UeTby7uog

 

Foto: Manon Hansemann

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »