energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fuochi di San Giovanni: il 50% dei fiorentini resta a casa Cronaca

I Fiorentini al Sindaco Matteo Renzi hanno mandato un chiaro avviso: se i fochi di San Giovanni dovessero nuovamente coincidere con la partita della Nazionale, o altro evento nazionale di rilievo, la metà rimarrà incollata alla televisione, mentre l’altra metà si recherà sui lungarni, e soprattutto non ritardare più di 40 minuti l’inizio dello spettacolo pirotecnico. I Fiorentini, se devono decidere, decidono da se cosa fare, non hanno bisogno di qualcuno che gli spiani la strada. I tanti fiorentini che comunque erano sui lungarni si sono sentiti presi in giro per il ritardo, visto che chi voleva vedere la partita è rimasto a casa. 

Loro invece hanno dovuto subire ben 40 minuti di ritardo, 30 “regolamentari” stabiliti dal Sindaco e 10 “supplementari” per intoppi tecnici del momento.

Sindaco che comunque non ha mantenuto la parola data alla Società San Giovanni Battista e a Stamp Toscana che gli aveva fatto l’apposita domanda durante la conferenza stampa di presentazione dei fochi: “Ovviamente – ci disse il Sindaco Renzi – sarò alle 22,30 sui lungarni accanto alla San Giovanni a vedere i fochi”.

Invece no, è rimasto a vedere la partita, probabilmente a casa sua, o da amici, e in rappresentanza del Comune ha mandato l’Assessore Rosa Maria Di Giorgi che è stata pubblicamente attaccata durante il suo discorso da parte di un fiorentino che ha protestato per il forte ritardo voluto dal Sindaco.

L’Assessore ha compreso la situazione e  molto signorilmente ha incassato.

Se ne sono accorti gli stessi fiorentini che erano sui lungarni, che molti di loro erano rimasti a casa.

Ad ogni crocchio c’era gente che commentava il fatto di non avere gente davanti a loro, che ha trovato posto a sedere senza difficoltà, che non c’era traffico per le strade, che si camminava sui lungarni senza intoppi, non sbattendo con altre persone.

I commercianti delle bancarelle denunciano un calo del 40% delle vendite rispetto al 24 giugno dell'anno scorso.

I fochi sono iniziati alle 22,40 e in realtà sono durati 35 minuti, 10 in meno del previsto.

Pochi i vip presenti, a differenza degli anni scorsi, che facevano a gomitate per avere un posto riservato: solo il Cardinale Betori, la Soprintendente Acidini, la dott.ssa Mitrano, e qualche consigliere comunale, tra cui Scino, Giocoli.

Fochi che sono piaciuti tantissimo ai Fiorentini che per ben 5 volte hanno fortemente applaudito

Si è iniziato con un ventaglio stile conchiglia della Venere di Botticelli, si è proseguito con tanti tricolori in tutte le salse pirotecniche, per finire con grandi botti tutti assieme, che hanno scosso sicuramente anche chi era davanti la televisione.

Finiti i fochi, dopo qualche minuto, la Nazionale ha vinto, passando il turno agli Europei di Calcio.  

Foto: www. passioneventi.it
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »