energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Furia Ferrari “Mi dimetto e ritiro la squadra” Calcio, Sport

Un fiume in piena. Orazio Ferrari, presidente della Pistoiese, a seguito di quanto accaduto nella partita persa 3-2 contro il Tuttucoio, ha dichiarato di dimettersi dalla carica e di voler ritirare la squadra dal campionato.
La presa di posizione del numero uno della società Orange, che ha rilasciato dichiarazioni molto pesanti, è un atto di protesta contro l'arbitraggio che a suo dire ha condizionato la partita.

Queste le principali dichiarazioni di Orazio Ferrari, rilasciate ai microfoni di RadioBrunoToscana:

"Ho chiesto di parlare per comunicare ufficialmente le mie dimissioni da presidente della Pistoiese, perchè quello che è successo oggi a Ponte a Egola con il Tuttocuoio è una cosa vergognosa. Una partita che ho stravinto e che mi hanno fatto perdere, resposabile unico il signor Campo di Trapani, l'arbitro, che dal primo minuto fino alla fine ha fatto di tutto per farci perdere la partita. A cominciare con un rigore dopo 30 secondi inesistente, a farci giocare in dieci, a ammonire i giocatori di continuo, a non darci un gol fatto segnalando un fuorigioco con l'attaccante due metri indietro, buttando fuori senza motivo l'allenatore in seconda".
"Io – ha continuato Ferrari -siccome credo di fare calcio in una maniera corretta, giusta, non posso pensare di lottare tutta la settimana per poi pensare di trovarmi di fronte a chi mi ruba le partite. Questo non lo tollero, lascio il campo, ritiro la Pistoiese dal campionato in modo che la Pistoiese non disturba più nessuno, e così il problema è risolto. E' palese la congiura contro la Pistoiese, non intendo andare avanti in questa situazione, di sottostare a queste regole che, tra virgolette direi, non posso tollerare perchè sono atteggiamenti mafiosi".

Foto: http://www.lavocedipistoia.com/a4632-orazio-ferrari-pronto-a-prendere-in-gestione-i-lavori-per-lo-stadio-melani.html

Print Friendly, PDF & Email

Translate »