energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Furti aggravati, una denuncia e un arresto Cronaca

Un arresto per furto aggravato in un negozio di abbigliamento di via Gioberti e una denuncia, sempre per il medesimo reato, in un supermercato in via Cimabue: una giornata nera ieri per la zona di via Gioberti, dove attorno alle 13,00 gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti presso il Centro Commerciale di via Cimabue, dove era stato segnalato un furto ad opera di un fiorentino di 34 anni. L'uomo era stato fermato dal vigilantes di turno in quanto era stato visto prelevare ed occultare nello zaino 7 bottiglie di superalcolici, nonostante avesse superato le casse pagando solo due bottiglie di acqua.

L’uomo incensurato ha ammesso le proprie responsabilità ed è stato deferito all’autorità giudiziaria, per furto aggravato.
E sempre ieri, un altro equipaggio della Squadra Volante è intervenuto in Via Gioberti, alle 18.00 circa, per la segnalazione di un furto aggravato ai danni di un negozio di abbigliamento. Grazie all’ausilio di un addetto alla vigilanza, che aveva sentito dei rumori metallici provenire dal camerino, ed al pronto intervento della polizia è stata arrestata una ragazza fiorentina di 32 anni che, forzando i dispositivi antitaccheggio posti a sicurezza dei capi di abbigliamento, si era impossessata di questi ultimi.
Gli agenti hanno così rinvenuto nella borsa della donna una tronchese di acciaio. La fiorentina, con precedenti specifici sia per reati contro il patrimonio, che contro la persona nonché per spaccio di sostanze stupefacenti, è stata arrestata e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sottoposta agli arresti domiciliari in attesa di giudizio direttissimo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »