energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Furto di rame al depuratore, fermo forzoso Cronaca

La notte scorsa un furto di rame si è verificato ai danni dell'impianto di depurazione di San Giovanni Valdarno: i ladri sono penetrati all’interno del recinto del depuratore di via degli Urbini portando via cavi di rame utilizzati per l’alimentazione dell’impianto stesso.
Un danno importante che, se dal punto di vista economico è ancora da quantificare, dal punto di vista ambientale farà sentire i suoi effetti nei prossimi giorni.

L’impianto di San Giovanni Valdarno, uno dei più nuovi ed avanzati del nostro territorio, dopo i pesanti interventi di adeguamento e potenziamento effettuati da Publiacqua, ha una potenzialità pari a 75.000 abitanti equivalenti e serve la gran parte dei Comuni di San Giovanni Valdarno, Cavriglia, Montevarchi, Loro Ciuffenna, Terranova Bracciolini e dell’abitato di Levane.

Il fermo forzoso del depuratore, causata dal furto di questa notte, durerà fino alla fine dei lavori di ripristino dell’alimentazione che non potranno terminare prima di alcuni giorni. Questo impedirà il trattamento dei reflui dei sopracitati comuni con un inevitabile danno ambientale derivato dallo scarico diretto in Arno.
Publiacqua, oltre a sporgere denuncia contro ignoti ai Carabinieri di San Giovanni Valdarno, sta lavorando in stretto contatto con Provincia di Arezzo, Arpat, Asl ed Autorità Idrica Toscana per ridurre al minimo l’impatto attraverso tutte le misure di mitigazione ambientale possibili e necessarie.
Fin dalle prime ore successive al furto è intanto stata allertato il laboratorio di Publiacqua per il necessario controllo e monitoraggio in continuo.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »