energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il G. P. di Prato dedicato ad Alfredo Martini Sport

Prato – Una grande corsa con la presenza del vincitore del Tour de France, Vncenzo Nibali, ma soprattutto una 69° edizione del Gran Premio Industria Commercio e Artigianato di Prato, in programma domenica 21 settembre con start alle 12 da via Valentini, che sarà dedicata ad Alfredo Martini. La manifestazione, presentata in sala consiliare della Provincia, sarà in ricordo di Alfredo Martini. Per l’occasione verrà consegnato un premio, 1° Trofeo Alfredo Martini, all’atleta più giovane dell’ordine di arrivo. Alla partenza di questa edizione ci sarà il meglio del ciclismo mondiale, a partire dalla Nazionale Italiana capitanata da Vincenzo Nibali. Con lui il Ct Davide Cassani schiererà a Prato: Fabio Aru protagonista in Spagna, Gian Paolo Caruso, Giacomo Nizzolo, Matteo Trentin, Alessandro De Marchi, Filippo Pozzato e Michele Scarponi. Le riserve saranno Alessandro Vanotti e i giovani Yuri Filusi e Simone Andreatta.

In totale saranno presenti 23 squadre con circa 200 corridori iscritti tra le quali spiccano le nazionali di Russia, Kazakistan e Polonia e le Pro Team della Katusha con Joaquin Rodriguez, Luca Paolini e Alexander Kristoff; della Cannondale con Peter Sagan e molto probabilmente della Movistar con Giovanni Visconti. “Sarà un Gran Premio speciale come lo è stato Alfredo Martini – spiega Mario Fabianelli, presidente della Pratese – vogliamo tanta gente perchè vogliamo dimostrare che Prato conta nel ciclismo”. “Un miracolo questa edizione – spiega Lamberto Gestri, presidente della Ciclistica Pratese – con un percorso molto bello che tocca tutta la Provincia di Prato”. “Il ciclismo ha una tradizione a Prato – spiegano Matteo Biffoni e Luca Vannucci per il Comune di Prato – sia per i praticanti sia per chi segue le vicende di questo sport. Un grazie agli organizzatori”. “Il Gran premio è l’evento sportivo della città – spiega Massimo Taiti, delegato Coni di Prato- e va tutelato perchè rappresenta la storia di Prato”. “E’ iniziato nel 1946 e non possiamo perdere questa tradizione – continua Carlo Iannelli, Federciclismo – la dedica ad Alfredo Martini è il minimo perchè è stato concorrente, commissario tecnico e amico di questa corsa dove è sempre stato presente”.

Prsente anche Andrea Vezzosi vicepresidente della Federciclismo di Prato oltre a Marco Mordini, amico di Alfredo Martini, e il ciclista Paolo Guazzini 

La gara partirà come di consueto da via Valentini e dopo un tratto pianeggiante i concorrenti affronteranno 6 giri del circuito del Montalbano o Mediceo con la salita che da Seano porta a Carmignano. Dopo la corsa si sposterà verso Montemurlo con 6 giri del circuito di dieci chilometri che comprenderà il duro strappo della Rocca di Montemurlo. I concorrenti faranno ritorno a Prato per compiere due giri del circuito cittadino di 3 Km con l’arrivo in via Valentini davanti al Palazzo dell’Industria dopo 185 Km. Accanto alla gara si terrà come manifestazione collaterale la 2° Prato in bici nel Mondo rivolta a tutte le famiglie pratesi con lo scopo di promuovere attraverso l’uso della bici,l’integrazione e la coesione di tutte le etnie che risiedono nel territorio pratese. Verrano consegnati diversi Trofei: 1° Trofeo Alfredo Martini,2° Trofeo Fiorenzo Magni, 4° Trofeo Banca Popolare di Vicenza, 12° Trofeo Asm Spa, 4° Trofeo Aldo Bini, 4° Trofeo Enzo Coppini, 5° Trofeo Isola dei Tesori, 3° Trofeo Paolo Taddei e il 3° Trofeo Logli Massimo.

PLANIMETRIA 69 gpic PratoTABELLA DI MARCIA 69 gpic Prato

Foto: ufficio stampa

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »