energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Gara nazionale per celebrare il padre dei computer Innovazione

Alan Turing è stato un matematico che ha dato contributi fondamentali in molti settori della sua disciplina. Autore di formidabili intuizioni nel campo della logica-matematica, è considerato uno dei padri dell’informatica e dell’intelligenza artificiale.
In particolare, il suo più noto risultato, almeno tra il grande pubblico, è il modello teorico di calcolatore chiamato ‘macchina di Turing’. Si tratta di un dispositivo ideale capace di manipolare determinati simboli, di riconoscerli, scriverli e cancellarli secondo precise regole di produzione automatiche (istruzioni). La cosa interessante è che Turing concepì tale dispositivo immaginario per rispondere a una questione di logica matematica sollevata da David Hilbert: dato un qualsiasi sistema formale, esiste un processo meccanico, che applicato a una proposizione matematica, permetta di stabilirne la sua verità o falsità?
La macchina di Turing sarà la vera protagonista di un evento organizzato dall’Università di Pisa in programma i giorni 16 e 17 Febbraio presso il Dipartimento di Informatica, Largo Pontecorvo, 3, Pisa.
In occasione del centenario dalla nascita di Turing, infatti, il Dipartimento di Informatica ha organizzato la sedicesima edizione della Gara Nazionale di Programmazione della Macchina di Turing dedicata agli studenti delle scuole superiori. La competizione, a carattere nazionale, aperta a tutti gli studenti anche privi di specifiche esperienze di programmazione, ha come scopo primario quello di avvicinare i giovani al settore dell’informatica facendone apprezzare le connessioni con discipline affini come la matematica, la logica, le scienze cognitive. L’informatica, infatti, non si riduce soltanto allo studio dell’utilizzo e del funzionamento dei computer o di alcuni suoi programmi, ma è una disciplina autonoma che ha molte affinità con la matematica pura. La gara vedrà impegnati i ragazzi in una sfida di programmazione utilizzando il formalismo semplice ma potente della Macchina di Turing, vero e proprio progenitore di tutti i moderni linguaggi di programmazione.
Completano il programma dell’iniziativa la rappresentazione della pièce teatrale ‘Il Bivio di Alan” e una giornata formativa dedicata a Turing presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Pisa. Tra gli ospiti prestigiosi, spicca la presenza del noto matematico Martin Davis uno dei massimi esperti mondiali nel settore e docente presso la New York University. 
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »