energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

GdF fiorentina, 2 arresti per bancarotta fraudolenta transnazionale Cronaca

Firenze – L’operazione è scattata stamattina, quando i militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Firenze hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Firenze – dott.ssa Erminia Bagnoli -, su proposta del Sost. Proc. dott. Paolo Barlucchi della locale Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Giuseppe Creazzo, nei confronti di un commercialista ravennate di 55 anni e di un imprenditore forlivese di 59, indagati per le ipotesi di reato di bancarotta fraudolenta transnazionale in concorso con altre 3 persone.

Sono in corso di svolgimento anche perquisizioni nelle province di Ravenna e Forlì. Il provvedimento si inserisce nelle attività investigative svolte dalle fiamme gialle fiorentine a seguito del fallimento della società F.C. S.r.l. – impresa operante nel campo della produzione di calzature e prodotti antinfortunistici (già SAD PLASTIC S.r.l. – con un fatturato, prima del fallimento, di oltre 20 milioni di euro annui). In tale contesto, lo scorso gennaio, erano state arrestate 3 persone (2 fratelli imprenditori forlivesi ed un imprenditore bosniaco), ritenute responsabili dei reati di bancarotta fraudolenta transnazionale, infedeltà patrimoniale, ricorso abusivo al credito e truffa.

Le ulteriori indagini svolte hanno fatto emergere un coinvolgimento delle due persone oggetto del provvedimento di stamattina con gli imprenditori forlivesi (arrestati lo scorso gennaio) nella bancarotta fraudolenta della società F.C. Srl e nel trasferimento di tutte le attrezzature, merci, dipendenti e finanziamenti di questa (per un valore complessivo di oltre 13 milioni di euro) alla società “controllata” bosniaca “Sad Est d.o.o.”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »