energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Generazione Tenax: Firenze, una notte fa Società

Domani, giovedì 11 dicembre alle ore 18 presso il Caffè letterario Le Murate di Firenze verrà presentato il nuovo romanzo di Daniele Locchi Generazione Tenax Firenze, una Notte fa…

Nell’occasione, si terrà l’incontro pubblico Firenze, a che punto è la Notte con interventi di protagonisti della storia del Tenax.
Tra gli altri, Massimo Iacomelli, Carlo Carbone, Gimmy Tranquillo, Sandro Coragli e Larry Hit. Alcuni giornalisti di quotidiani fiorentini, tra cui Stefano Fabbri, responsabile toscana agenzia Ansa e Ilaria Ulivelli de La Nazione. 
Conduce Leonardo Tozzi, editore del libro e direttore di Firenze Spettacolo.

Questa è la storia di un ex, ma anche di un post. Da Lotta Continua a ControRadio un ex ribelle perde la guerra contro la società e si ripara dentro il Tenax, il locale clou della New Wave di Firenze e d’Italia. La radio intanto cessa le trasmissioni e il silenzio che seguirà nell’etere corrisponderà a quello della sua anima. Gli ultimi riflessi del movimento culturale che aveva dato vita al tentativo del Cambiamento si spengono nel buio della Notte del Riflusso.
Il Tenax è la tana perfetta, procace e annerita, dove nascondersi per iniziare a disegnare il post di un nuovo viaggio. Quello che lo porterà a diventare un professionista del music business, a cavallo di tournée, festival e prodotti discografici. Dal Tenax, dalla sua fantasmagorica serie di concerti e di serate “trasgressive” e trasgredite, parte la strada degli spettacoli itineranti, delle tournée organizzate in tutta Italia. Da Ginger Baker ai Killing Joke, dai Daf a James White and the Contortions, dai Virgin Prunes agli Spandau Ballet e perfino da Franco Battiato a Claudio Baglioni. Senza perdere di vista quella striscia bianca che separa l’Autostrada del Mondo dalla scarpata della Piana del Tran Tran.
Una carrellata di aneddoti, episodi, sconcertanti retroscena, conditi da una narrazione “in diretta” farcita di dialoghi e di strani riflessi su un mondo, quello dei primi anni 80, che adesso ci appare inspiegabilmente perduto nelle nebbie della notte dello show biz.

Daniele Locchi – giunto al suo secondo romanzo (il primo è stato 80.Doc, più a sinistra dei Rolling Stones , 2012) – continua a “vuotare il sacco”. Ha fatto lo studente rivoluzionario, il redattore di una radio libera, l’organizzatore di rassegne e concerti, il direttore artistico di festival e il promoter di artisti in Italia e all’estero. Ha prodotto dischi, inventato e gestito grandi spazi estivi come piccole discoteche e locali alternativi. Il primo dei quali è stato, appunto, il Tenax.
Adesso è il titolare di un affermato cocktail bar di Firenze, il Negroni, ma non dimentica né il suo passato né la sua voglia di trasmettere, comunicare, rivelare. Per questo fa lo scrittore, il poeta e l’attore teatrale. Raccontando la sua vita, porta alla luce aneddoti, retroscena, confessioni che accendono i riflettori su una generazione che ha avuto sempre la voglia e il coraggio di vivere al di là di quel tran tran che alcuni chiamano ostinatamente “vita”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »