energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Concordia di fronte a Genova: all’alba inizierà l’ingresso nel porto Cronaca

Genova – Già dalle prime ore dell’alba di oggi, la Concordia e le imbarcazioni  che la scortano erano visibili all’orizzonte del Golfo di Genova dalle alture del capoluogo ligure. Il relitto della Concordia arriverà stanotte, intorno all’una, di fronte al porto di Genova. Le operazioni di ingresso nel porto cominceranno intorno alle 5:30 e termimeranno in banchina tra le 16 e le 17. Ad accogliere i tecnici del convoglio e il loro comandante Nick Sloane anche il premier Renzi.

L’arrivo a Genova del relitto della Costa Concordia, tanto atteso in Italia e tutto il mondo, poichè l’operazione di raddrizzamento, refloating e trasferimento del relitto senza forza motrice propria fino al porto ligure sono interventi di recupero navale mai tentati prima nella storia, è previsto domattina 27 luglio intorno alle 01: 00 davanti al Porto di Genova. Il relitto sarà guidato nell’ultima tappa del viaggio all’interno del porto di Voltri-Pra’ intorno alle 5:30. Le operazioni di ingresso nel porto saranno molte lente, si prevede  che la nave potrà avviarsi verso l’ingresso del porto di Prà-Voltri e tra le 9 o le 10. La nave, guidata da due rimorchiatori e scortata da più di 10 navi, è partita dall’isola del Giglio (GR), mercoledì mattina. Nella piccola isola dell’Arcipelago Toscano la nave da crocera era naufragata il 13 gennaio 2012, dopo la collisione con gli scogli delle Scole, durante  manovre di “inchino” all’isola. Morirono 32 persone, tutti i loro corpi sono stati recuperati, tranne quello di Russel Rebello, ancora disperso, migliaia furono i feriti. Durante i lavori di rimozione del relitto al Giglio, la 33° vittima del tragico incidente: Israel Moreno, il sub morto a febbraio durante un’immersione a 10 metri di profondità

A condurre la nave presso la diga foranea di Genova Prà, di fronte al Vte, saranno i rimorchiatori, i tecnici a bordo del relitto coordinati dal salvage master Nick Sloane, e quattro piloti del porto di Genova, guidati dal comandante Giovanni Lettich. Inizieranno quindi le operazioni di ormeggio che dureranno dalle 3 alle 5 ore. “Sono 13 le bitte per assicurare Concordia allestite ad hoc lungo la diga – spiega Alessandro Serra, capogruppo degli ormeggiatori di Genova -, si tratta di strutture di tipo particolare poiché il relitto non è più dotato di forza motrice autonoma e i cavi per assicurare la nave alle bitte saranno tirati da terra con mezzi meccanici”.

“Le operazioni dovranno essere effettuate a luce piena. Domani il sole sorgerà alle 6:02 e a quell’ora – ha detto il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli dopo un vertice in Capitaneria – ci sarà l’inizio della presa in carico dei rimorchiatori del porto di Genova. Pensiamo che tra le 15 e le 16 sarà in sicurezza in banchina”.

Il premier Matteo Renzi si recherà a Genova nel pomeriggio, e non al mattimo, come si era appreso in precedenza, per seguire le operazioni di ingresso nel porto. Per l’arrivo della Concordia sarà aperta La Lanterna di Genova dalla quale le persone potranno, al prezzo di 5 euro, godere di una vista privilegiata sulle operazioni di ingresso della nave nel porto.

Nella nottata di oggi 26 luglio, il convoglio navale di trasferimento del relitto della Concordia fino al porto di Genova,  a causa del maltempo, con vento e  onde alte, sopraggiunto nella notte,  ha dovuto rallentare la sua velocità a 1,5 nodi, rispetto alla media dei 2 nodi dei giorni scorsi. Già da questa notte, intorno alle 2-3 di notte, dalle colline genovesi, a levante del golfo, sono apparse le prime luci  della flotta all’orizzonte. Intorno alle 6:30 il primo avvistamento diurno dalla Liguria. Il relitto dista attualmente circa una ventina di miglia da Genova. 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »