energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Germania implacabile, Italia e Inghilterra sono avvisate Sport

Quarta vittoria in altrettante partite per la Germania che appronda in semifinale, incontrerà la vincente di Italia-Inghilterra. Superiorità totale della squadra di Low che ha dominato per quasi tutto l'arco della partita, fatta eccezione per 15 minuti del secondo tempo. L'inaspettato pareggio della Grecia ha infatti rianimato una gara ormai spenta, ma solo per 7'  fino al bel gol di Khedira che ha ristabilito le distanze e chiuso i conti.

Cronaca partita. Germania stabilmente nella metà campo offensiva fin dai primi minuti. La Grecia si difende in 11, rinunciando quasi totalmente a offendere. Occasioni per passare in vantaggio non mancano, ma bisogna aspettare quasi 40 minuti prima che il punteggio si sblocchi. Ci pensa il capitano, Philipp Lahm con un bolide da fuori area, grazie anche alla complicità del portiere Sifakis. L'1-0 chiude il primo tempo. 
Stesso copione di gara nella ripresa. La Germania spinge subito alla ricerca del raddoppio, ma al 10' arriva quello che non ti aspetti. Contropiede fulminante della Grecia, Salpingidis si invola sulla destra e crossa in area, Boateng si perde Samaras e il pareggio è servito. Risultato di 1-1 e Germania gelata.
La reazione dei tedeschi non è immediata, ma giusto 7 minuti più tardi un cross senza pretese si trasforma nel nuovo vantaggio. Khedira irrompe a centro area, anticipa il difensore e conclude al volo piazzando la palla sotto la traversa.
Il 2-1 cambia nuovamente l'equilibrio della partita. La Grecia ha anche una buona occasione con il neo entrato Gekas, ma in difesa traballa da far paura. Praterie per la Germania che non ci mette niente a dilagare. Calcio d'angolo da destra, errore incredibile in uscita di  Sifakis che spalanca la porta a Klose. Mai commettere un errore del genere, figuriamoci davanti a un bomber di razza pura. L'attaccante della Lazio si vede servito su un piatto d'argento il 3-1 e di testa non sbaglia. Nel finale i gol di Reus, e di Samaras su calcio di rigore, decretano il risultato di 4-2.

Altra prestazione maiuscola della Germania. Il tecnico Low ha cambiato gli interpreti in campo (in panchina titolari come Mario Gomez, Podolski e Muller), ma ottenuto il medesimo risultato, anche con uno Schweinsteiger in serata no. Bastano giocatori del calibro di Lahm, e lo stesso Klose, che si prendono sulle spalle la squadra, il resto poi viene da sé. 

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Boateng, Hummels, Badstuber, Lahm; Khedira, Schweinsteiger; Ozil, Schurrle, Reus, Klose. A disp. Wiese, Zieler, Gundogan, Schmelzer, Howedes, Bender, Mertesacker, Kroos, Goetze, Podolski, Gomez, Muller.  All. Loew
GRECIA (4-3-2-1): Sifakis; Torosidis, Papastathopoulos, K. Papadopoulos, Tzavellas; Maniatis, Katsouranis, Makos; Salpingidis, Ninis; Samaras. A disp. Chalkias, Tzorvas, Malezas, Fotakis, Gekas Fortounis, Fetfatzdis, Liberopoulos, Mitroglu. All. Santos
ARBITRO: Damir Skomina (Slovenia)
RETI: 39′ pt Lahm, 10′ st Samaras, 17′ st Khedira, 23′ st Klose, 29′ st Reus, 44' st rig. Salpingidis

Foto: Sky Sport

Print Friendly, PDF & Email

Translate »