energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Gestiva camping abusivo in Garfagnana , denunciato Cronaca

Lucca – Aveva messo in piedi un camping all’aperto su un’area boschiva privata in alta Garfagnana. Peccato però che non avesse le autorizzazioni necessarie e che l’attività ricettiva avviata fosse completamente sconosciuta al fisco. Così il titolare della struttura è stato prima segnalato all’Amministrazione Comunale di Castelnuovo Garfagnana e poi denunciato alla Procura della Repubblica di Lucca per non aver comunicato all’autorità di Pubblica Sicurezza i nominativi dei clienti alloggiati, in gran parte stranieri. Gli accertamenti delle Fiamme Gialle della Guardia di Finanza lucchese, con l’ausilio per gli aspetti di competenza, degli ispettori della ASL Toscana Nord-Ovest e dei Vigili del Fuoco di Lucca, hanno permesso di scoprire che nell’area in questione sulle prime pendici dell’appennino Tosco Emiliano al posto di una semplice abitazione privata, era stata invece avviata una vera e propria struttura turistica ricettiva all’aperto, con la realizzazione di diversi manufatti ad uso abitativo e a servizi di cucina, in assenza, tuttavia, dei requisiti igienico sanitari e dei titoli abilitativi previsti per la specifica tipologia di attività. Ciò nonostante, il tutto era ampiamente pubblicizzato sul web e sui social network.

Ma non è finita qui perché durante le operazioni effettuate dai Finanzieri della Tenenza di Castelnuovo di Garfagnana, nel camping abusivo è saltata fuori anche una pianta di cannabis subito sequestrata. Così il titolare della struttura, oltre al deferimento per aver gestito e aperto al pubblico un servizio commerciale senza avere le prescritte autorizzazioni, è stato anche segnalato all’autorità giudiziaria per le violazioni penali in materia di stupefacenti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »