energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giardino e Paesaggio dall’Arte all’Artigianato Cultura

Come ebbe a scrivere Antonio Paolucci, attuale direttore dei Musei Vaticani: "Boboli è il luogo dello stupore armonioso, è il labirinto delle meraviglie, è l'incontro con bianche statue contro spalliere di alloro verde lucente e neri meandri di lecci, è il belvedere sulla città e sulla Reggia all'ombra della cupola turca del Kaffehaus. Boboli vuol dire grotte ombrose e misteriose come quella abitata dalla maga Circe; bestiari fantastici, iperboliche quinte rocciose in fondo alle quali è possibile intravedere il candore abbagliante di Venere sorgente dal bagno. Boboli è un'isola dove sarebbe bello volare a pelo d'acqua come in una terzina dell'Ariosto (..) è segreti giardini dentro il Giardino, teatro sotto il cielo (..) è la colonia di gatti che lo abita, è lo strepitio degli uccelli fra i rami degli alberi, è la lucertola ferma e palpitante nel sole di agosto ai piedi di una statua romana.
Ecco quindi uno stralcio dell’attraente programma dell’Associazione “Per Boboli” che di martedì o di lunedì fino a dicembre ed oltre, offre visite guidate e conferenze, alcune piuttosto stimolanti. A cominciare con Martedì 29 ottobre 2013  alle ore 16.00 con la visita a  Palazzo Corsini sull’Arno a cura di Lucrezia Corsini la quale, raccontandoci la storia e le curiosità di una delle più antiche famiglie fiorentine, ci guiderà alla scoperta del meraviglioso palazzo e dei suoi segreti. Trattandosi di una visita a numero chiuso, gli interessati sono pregati di prenotarsi via mail all’indirizzo associazioneperboboli@gmail.com o telefonicamente al 340 3719484. Il ritrovo è fissato per le 15.45 di fronte al portone di ingresso affacciato su Via del Parione, 11. L'ingresso prevede un biglietto di 15€ da versarsi direttamente alla portineria del palazzo al momento dell'arrivo.
Un po' di storia. Il Palazzo Corsini fu acquistato nel 1649 da Maria Maddalena Macchiavelli (moglie del Marchese Filippo Corsini) dal Granduca Ferdinando II de' Medici. Il Palazzo che inizialmente era un "Casino" (così chiamato perché era una piccola casa circondata da un grande giardino che giungeva sino alla riva dell'Arno dove sorge il Lungarno Corsini), apparteneva alla famiglia Ardinghelli, poi passò ai Medici, ai Corsini ed oggi ai discendenti Miari Fulcis, Branca Di Romanico, Sanminiatelli.
Il palazzo è un edificio di stile tardo barocco e ciò è visibile, in particolar modo, dai tetti dove si stagliano statue e vasi in terracotta, una novità per la Firenze rinascimentale, e dalla corte principale a forma di "U" che si apre verso il Lungarno. I due artefici di Palazzo Corsini furono: Bartolomeo Corsini (1622-1685), figlio di Filippo e Maria Maddalena Macchiavelli e, Filippo figlio di Bartolomeo (1647-1705) che ampliò il Palazzo nella parte che si protrae verso il Ponte S. Trinita.
La costruzione del Palazzo è durata, senza interruzione alcuna, per 50 anni. La decorazione del Palazzo compiuta dal 1692 al 1700, rivela in tutta la sua bellezza, uno dei momenti più felici e intensi della pittura fiorentina. Tra i pittori che i Corsini incaricarono per decorare l'appartamento nobile del primo piano dove sono situati la Galleria Aurora, il Salone, la Sala da Ballo ed altre importanti sale, spiccano i nomi di Anton Domenico Gabbiani, Alessandro Gherardini, Pier Dandini.
Il programma degli incontri proseguirà poi a novembre come da dettagli:

Martedì 5 novembre 2013 – h.17.30
Teatro del Rondò di Bacco – Piazza Pitti, 1 (Firenze)
Viaggiare per scrivere – La vita dell’inviato speciale
Conferenza a cura di Maurizio Naldini

Martedì 19 novembre 2013 – h.17.30
Teatro del Rondò di Bacco – Piazza Pitti, 1 (Firenze)
Fasto di corte – Fasto privato. La decorazione ad inganno a Firenze nel ‘600
Conferenza a cura di Mara Visonà

Lunedì 2 dicembre 2013 – h.15.00
Museo Marino Marini e Cappella Rucellai
Visita a cura di Chiara Lachi e Vincenzo Vaccaro. Prenotazione obbligatoria. Informazioni dettagliate su richiesta.

Martedì 17 dicembre 2013 – h.17.30
Teatro del Rondò di Bacco – Piazza Pitti, 1 (Firenze)
Impressionisti a Palazzo Pitti
Conferenza a cura di Simonella Condemi

Per vedere cosa ci propone l’associazione con il nuovo anno si possono consultare i siti:

www.associazioneperboboli.com – associazioneperboboli@gmail.com


 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »