energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giglio Film Festival, cortometraggi e pellicole internazionali per due giorni di cultura Cinema

Solo pochi mesi fa l'Isola del Giglio era conosciuta come una bellissima meta turistica per i suoi paesaggi, il suo mare cristallino e il suo cibo. Purtroppo fatti recenti l'hanno fatta ricordare unicamente per la tragedia della Costa Concordia che brucia ancora nel ricordo degli abitanti. Ma bisogna andare avanti e guardare al futuro. Proprio con questo spirito Serena Zarlatti ha deciso di portare alla luce un progetto che da molto era nei suoi pensieri: portare un festival cinematografico all'Isola del Giglio.

“Questa prima edizione – nelle parole della direttrice del festival, Serena Zarlatti – ha la sua genesi nel sodalizio tra Borgo Giglio Castello in Toscana e Borgo di Montone in Umbria, che fanno parte del Club dei borghi più belli d’Italia e che in partnership hanno lavorato alla programmazione e all’ideazione. Obiettivo comune, infatti, è la realizzazione di una sorta di censimento della bellezza residua del nostro Paese e il collegamento tra le piccole comunità con esperienze di unione e scambio culturale. Il progetto di proiettare lungometraggi internazionali in piazze suggestive serve proprio a dare a questi luoghi un’unione, a stabilire una sorta di dialogo fra esperienze artistiche all’interno di spazi di livello qualitativo elevato”.

Questa rassegna cinematografica si terrà presso il Borgo Giglio castello (Grosseto) nelle giornate dell'8 e 9 luglio grazie alla direzione organizzativa di Serena Zarlatti, coadiuvata da Maria Paola Zedda e la direzione artistica di Vanessa Strizzi. Due giorni di cinema all’aperto nella cornice di Piazza XVIII Novembre all’Isola del Giglio in una vera e propria “partnership turistico-cinematografica” con l’Umbria Film Festival, giunto nella sua sedicesima edizione, che si terrà a Montone (Perugia) dall’11 al 15 luglio.

“Io stesso e tutta l'amministrazione cittadina siamo molto felici di poter ospitare questo evento culturale – ha dichiarato il sindaco del Giglio, Sergio Ortelli – Siamo sempre convinti che si debbano supportare quegli eventi che allargano gli orizzonti dell'isola mantenendo sempre delle salde radici nel territorio. Ciò consente di creare quella vera economia della cultura di cui spesso si parla, molte volte a sproposito”

La due-giorni del Giglio Film Fest sarà presentata dall’attore Giorgio Caputo. La prima serata di cinema all’aperto sarà preceduta, domenica 8 luglio alle ore 19:30 da un aperitivo e a seguire, alle ore 20:30, l’evento Truffaut vs. Godard con l’attrice/regista Roberta Lena  e Giorgio Caputo che leggeranno il carteggio che, nel periodo successivo all’Oscar di Effetto Notte, decretò la fine dell’amicizia tra i due grandi registi francesi. È bello ricordare che lo stesso  Jean-Luc Godard aveva girato alcune scene della sua opera “Film Socialisme”, proprio sulla Costa Concordia in tempi non sospetti. La direzione artistica ha però deciso di non proiettare la pellicola per non riportare alla mente spiacevoli ricordi.

Due le sezioni del Giglio Film Festival: la prima, dedicata ai cortometraggi per bambini si propone di coinvolgere anche il pubblico dei più piccoli e delle famiglie, grazie a una selezione di cortometraggi di animazione provenienti da tutto il mondo e selezionati al Festival di Berlino, al Festival di Animazione di Annecy e al festival di cortometraggi di Clermont-Ferrand. Ogni sera, alle ore 21:30 saranno proiettati 3 cortometraggi. La sera di domenica 8 luglio saranno proiettati il croato “Jeska” di Dinko Kumanŏic, il russo “Chinti” di Natalia Mirzoyan e il francese “Que Personne Ne Sache” di Lydia Castellano, mentre la sera di lunedì 9 luglio, sempre a partire dalle ore 21:30, proiezione del corto belga “Mouse for sale” di Wouter Bongaerts; del francese “Orange O’ Desespoir” di John Banana, a seguire e il lettone “Korida” di Janis Cimermanis. I cortometraggi saranno giudicati da una giuria di bambini della scuola elementare di Giglio Porto e il cortometraggio più votato sarà premiato durante la serata di chiusura dell’Umbria Film Festival, il 15 luglio.

Per la Sezione Anteprime, il Giglio Film Festival propone per domenica 8 luglio alle ore 21:45, la proiezione di “You Instead”, settimo lungometraggio del regista David Mackenzie, una spensierata storia d’amore in chiave Rock‘N’Roll, ambientata nella rumorosa magnificenza e tra gli indimenticabili suoni del più famoso festival musicale scozzese. Il film sarà seguito dalla proiezione, alle ore 23:00 di “Scialla!” di Francesco Bruni, alla presenza dell’attrice protagonista Barbora Bobulova, nominata ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento per la sua interpretazione nel film-rivelazione dell’anno. Già vincitore di numerosi premi internazionali e della sezione Controcampo all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, “Scialla!” ha infatti vinto recentemente il David di Donatello per il Miglior Regista Esordiente e il David Giovani, ottenendo 5 nomination ai Nastri d’Argento.
Lunedì 9 luglio, alle ore 22:00  proiezione in anteprima, alla presenza del regista Ruggero Dipaola, di “Appartamento ad Atene”, recente vincitore del Premio come Miglior Film al Los Angeles Greek Film Festival. Il film, opera prima interpretata da Laura Morante, è ambientato nella capitale greca durante l’occupazione nazista del 1943. Un appartamento viene requisito per ospitare un ufficiale tedesco e la vita della famiglia Helianos, una coppia di mezza età e i loro due figli viene sconvolta creando una spirale di odio e vendetta. Grazie alla proiezione di “FantaItaly”, breve film di Adriano Pintaldi, il pubblico potrà avere un assaggio di quelle che sono le atmosfere del FantaFestival di Bologna, che con la pellicola presenta un suo amichevole saluto all'Isola del Giglio.

Infine non solo cinema, ma anche cultura all'interno della rassegna gigliese. Nelle sale della Rocca del Giglio Castello ci sarà uno spazio dedicato all’installazione Il Sognatore, opera creata appositamente per il festival da Guendalina Salini, affermata artista contemporanea romana. Nelle parole della stessa artista, “Un lavoro che si misura con la transitorietà e l’impermanenza viste come strumenti grazie ai quali è ancora possibile riscattarsi e aprire nuovi spazi poetici: un’immagine che sembra sul punto di sparire, disegni eseguiti su un lenzuolo e poi lavati via, ombre che si inseguono su di una parete. Un segno dedicato a quanto accaduto nella storia recente dell'isola.”

Il Giglio Film Festival è realizzato con il Patrocinio della Regione Toscana, Provincia di Grosseto e del Comune dell’Isola del Giglio e con il sostegno dell’Associazione Il Castello e di sponsor privati tra cui: Hotel Castello Monticello, Compagnia di navigazione Maregiglio, Azienda Altura e molti altri.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »