energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giocattoli “intelligenti” per riabilitare bambini con problemi neurologici Innovazione

 

Il progetto, che avrà una durata triennale, è stato presentato Mercoledì 16 novembre 2011 presso l’Istituto di Biorobotica (Polo S.Anna Valdera di Pontedera, Pisa). Hanno partecipato come istituzioni e aziende partner, la Fondazione Stella Maris di Calambrone, le Università di Lubiana e Amburgo, il centro danese “Helen Elsass”, le aziende STMicroelectronics e MR&D Spa.
L’obbiettivo è quello di ideare e sviluppare un sistema riabilitativo per bambini a rischio di disabilità neurologiche nel primo anno di vita attraverso tecnologie intelligenti tra cui giocattoli ‘sensorizzati’.
Si tratta di un progetto innovativo che intende intervenire terapeuticamente in una fase precoce e tempestiva nella cura di alcune patologie dello sviluppo neurologico. Si pensi, per esempio, all’autismo, disturbo a base biologica che compromette la sfera dell’interazione sociale, della comunicazione verbale e non verbale, dell’immaginazione e del comportamento. Sebbene non esistano per l’autismo oggi cure efficaci, una corretta diagnosi e un intervento precoce possono contribuire a ottenere risultati significativi.
Le tecnologie ICT, infatti, sono in grado di facilitare il processo terapeutico favorendo una riabilitazione personalizzata e a misura di bambino nella propria abitazione. Grazie a una piattaforma intelligente, il medico potrà monitorare in remoto i risultati della terapia.
Tale tecnologia intende stimolare la sensorialità nei bambini, favorendo la manipolazione con giocattoli intelligenti, la visione attraverso monitor per l’analisi dello sguardo e la postura dei piccoli pazienti per mezzo di supporti ‘sensorizzati’.
Se tali strumenti non aspirano a risolvere interamente il problema di un’efficace terapia per i disturbi pervasivi dello sviluppo, sono comunque in grado di offrire nuove opportunità di ricerca in un settore della medicina che ancora, purtroppo, non dispone delle conoscenze scientifiche necessarie per progettare le terapie più opportune.

Foto: http://bambini.guidone.it/2011/11/16/bambini-la-riabilitazione-con-i-giocattoli-intelligenti/

Print Friendly, PDF & Email

Translate »