energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giornata conclusiva di “Mi diverto ma non Sballo” Notizie dalla toscana

Terminerà mercoledì 6 giugno il passaggio nelle scuole di Prato del progetto “Mi diverto ma non Sballo”, partito il 18 aprile all'I.S.I.S Tullio Buzzi e a seguire ogni mercoledì all’I.P.S.C.T. Francesco Datini, all’I.S.I.S. Gianni Rodari, al liceo scientifico Niccolò Copernico, all’I.T.C. Dago Mari, all’I.S.I.S. Gramsci – Keynes, al liceo artistico Brunelleschi di Montemurlo e al liceo scientifico Carlo Livi, con la partecipazione di circa millecinquecento studenti.
L’evento conclusivo si terrà nell’auditorium del Gramsci-Keynes alle 11,30, e sarà un momento di riflessione e confronto tra i ragazzi e coloro che hanno portato avanti il progetto: il comandante Andrea Pasquinelli della Polizia municipale, Tommaso Vannucchi del Sert – Usl 4 di Prato, Canio Molinari presidente Fipe, Carla Michelini presidente dell’associazione Figlio del Vento, Alberto Ceville presidente dell'associazione culturale Area Mista di Firenze e Gerry Rossi barman acrobatico di Prato, diretti e condotti da Stefano Baragli.
Testimonial di “Mi diverto ma non sballo” è Giorgio Panariello che sarà presente in auditorium con i ragazzi che lo attendono fin dal primo appuntamento, e interverrà sull’abuso dell’alcol e sulla sicurezza stradale confrontandosi con gli studenti presenti in platea.
“Lo scopo di tutti questi incontri è stato indurre una maggiore autoconsapevolezza nei giovani – afferma Tommaso Vannucchi, responsabile del centro di consulenza alcologica del Sert di Prato -. Al momento i giovani hanno un rapporto con la sostanza principalmente basato sulla cultura dello sballo e per questo le modalità di assunzione di bevande alcoliche è caratterizzato da delle “abbuffate”, binge drinking, con conseguenze estremamente dannose per la loro salute, sia per un aumento del numero di incidenti, sia per un aumento di patologie acute come per esempio la pancreatite acuta e le alterazioni del ritmo cardiaco, a volte anche fatali".
L'intero progetto è stato condiviso da: Società della Salute area Pratese, Usl 4 di Prato U.F. Formazione Educazione e Promozione alla Salute, Ufficio Scolastico Provinciale area territoriale di Prato, Polizia Municipale di Prato, Provincia di Prato, Carabinieri, FIPE, Cittadinanza Attiva, Istituto Datini, associazione Figlio del Vento.
“Mi diverto ma non sballo” ha avuto come obiettivo principale quello di promuovere, nei giovani adolescenti, l’adozione di comportamenti consapevoli e responsabili correlati all’uso di alcolici nell’ambito delle occasioni di divertimento e della sicurezza stradale.
Il progetto proseguirà nell’anno scolastico 2012-2013 ad ottobre/novembre e la scadenza per la presentazione dei lavori del concorso lanciato è stata prorogata dal 6 giugno al 15 ottobre.
Un ringraziamento particolare a tutte le scuole, dirigenti scolastici e insegnanti, che si sono resi disponibili e hanno collaborato per la buona riuscita di ogni appuntamento. Si ringraziano le classi 4Agr 4Bgr 5Agr dell’ I.P.S.C.T. Francesco Datini che hanno lavorato per creare tutto il materiale pubblicitario del progetto, in particolare i ragazzi Lorenzo Delfine, Serena Esposito e Pawan Camiciotti della 5Agr hanno creato la grafica dei manifesti, Andrea Biagini ha creato il segnalibro e Alessandra De Pasquale è l’autrice del logo di “Mi diverto ma non sballo”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »