energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Giornata contro la violenza sulle donne: Prato si mobilita Notizie dalla toscana, Società

Prato – In occasione della Giornata contro la violenza di genere che ricorre il 25 novembre, il Comune di Prato in collaborazione con il Centro Antidiscriminazione della Provincia, i Comuni della Val Bisenzio,di Montemurlo e Poggio a Caiano, ha organizzato con l’assessorato alle Pari Opportunità dell’assessore Ilaria Santi una serie di iniziative di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. “Nonostante la pandemia abbia creato non poche difficoltà per le donne vittime di violenza e i loro bambini vittime anch’essi di violenza assistita,  il territorio pratese ha fatto fronte al problema,ma non dobbiamo abbassare la guardia! È necessario continuare a lavorare insieme e fare rete con enti ed istituzioni anche a livello culturale.  Ma soprattutto dobbiamo cominciare a coinvolgere gli uomini perchè la violenza contro le donne non riguarda solo quest’ultime”.

Un cartellone dunque ricchissimo di iniziative, alcune già avvenute, come quella sui “Matrimoni Forzati” dedicata a Samman Abbas con l’onorevole Stefania Ascari  della Commissione Giustizia e Antimafia a cura dell’associazione Senza Veli sulla Lingua in collaborazione con il Lions Club Castello dell’Imperatore,la P.A. L’Avvenire, il CPO presso il COA di Prato. Un convegno per spiegare  la proposta dell’onorevole Stefania Ascari relativa all’introduzione  del reato all’induzione al matrimonio forzato nel Testo Unico dell’Immigrazione per le donne straniere vittime di violenza familiare. Nonchè l’Art. 13-bis. Cambio del cognome per le vittime di reato di matrimonio forzato ,ovvero Le vittime del reato di cui all’articolo 558 bis c.p. del codice penale possono chiedere la modificazione del proprio cognome.

Entrambe verranno sostenute dall’associazione Senza Veli sulla Lingua in un convegno a Roma nella sede del Parlamento Europeo il 2 dicembre prossimo.

A seguire l’iniziativa del club Soroptimist  a dieci anni dalla Convenzione di Instanbul, e poi la mostra al Centro Pecci sulla Violenza Domestica del centro Antiviolenza La Nara,mentre  al teatro Politeama Pratese andrà in scena lo spettacolo ispirato a Frida Khalo con l’attrice pratese Pamela Villoresi,attualmente direttrice del teatro Biondo di Palermo. E poi un Flashmob in piazza Santa Maria delle Carceri a cura della Cgil il 25 novembre a partire dalle 17.00. I dati sulla violenza di genere riportati dall’associazione Senza Veli sulla Lingua riguardano  55 casi in Toscana di cui 45 nel comprensorio pratese ( stalking, violenza psicologica e maltrattamenti) e 4 codici rosso. Il centro antiviolenza La Nara 373 casi con un abbassamento dell’età delle donne che richiedono aiuto ed ingressi nelle case rifugio.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »