energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giornata nera per l’Eroica: ciclista si accascia in strada e muore Sport

Grande impresa del 22enne polacco Pawel Poljanski che a Montecatini Terme oggi domenica 7 ottobre,  si è aggiudicato per distacco il 61° Gran Premio Ezio Del Rosso gara nazionale per dilettanti.
  Il portacolori della Ciclistica Sestese già presente in una fuga nata praticamente in partenza, ad una cinquantina di chilometri dal traguardo ha poi staccato tutti presentandosi da solo al traguardo. Un’impresa da vero campione.
   Così deve averla giudicata anche Luca Scinto direttore sportivo della squadra professionisti Farnese Selle Italia, con sede a San Baronto visto che domani farà firmare a Poljanski un contratto per lanciarlo il prossimo anno nel professionismo.
   Al secondo posto a 16” di distacco si è piazzato Luca Chirico (Trevigiani); al terzo Michele Simoni (General Store Treviso), al quarto Alberto Bettiol, (Idea Shoaes Santa Maria Monte Pisa), primo dei toscani e quinto Luca Ceolan (Team Colpac Bergamo).
    Due le corse per juniores. Sabato a Fighelle (Perugia) buoni risultati per la Ciclistica Monsummanese che ha piazzato al secondo posto Nicola Stefanelli (la corsa è stata vinta dall’emiliano Francesco Bartolini) ed al quinto Umberto Orsini, campione italiano. Da segnalare anche il sesto posto di Raimondas Rumsas e il decimo di Federico Rossi entrambi della “Ubaldo Signori” di Catena Quarrata.
  A Rigutino (Arezzo) invece questo pomeriggio nel Giro delle Valli Aretine ha prevalso il ligure Alessio Gessa (UC. Casano). Al secondo posto con 10” di ritardo Nicolas Zanetti (Stabbia Cerreto Guidi); al terzo Filippo Cappone (Sardegna); al quarto Michael Capati (Lazio) ed al quinto Lorenzo Friscia (GS. Aquila Ganzaroli, Ponte a Ema).
  Infine a Gaiole in Chianti si è svolta l’Eroica, gara non competitiva per cicloturisti con la partecipazione di ben 5479 concorrenti di cui 1450 stranieri di 33 Paesi e  440 donne. Insomma un “esercito” di ciclisti su biciclette d’epoca hanno pedalato sulle strade bianche delle colline del Chianti. Tra i partecipanti anche diversi ex corridori tra i quali Francesco Moser, Franco Bitossi, Silvano Contini, Giuseppe Guerini, Mirko Gualdi, Fred Morini, Sante Ranucci, Idrio Bui, Brett Lancaster, Morena Tartagni, Tommy Prim, Marcello Mugnaini, Livio Trapè.
  Dei partenti 2590 si sono cimentati sui percorsi di 38 e 75 chilometri; gli altri su quelli di 135 e 205. Altre curiosità. Il primo a prendere il via è stato il 72enne fiorentino Vittorio Zanobini che ha partecipato a tutte le sedici edizioni, ed è partito in pierno buio cioè alle 5 del mattino. Il più anziano l’83enne Pasquale Tenti; il più giovane il 13enne Teo Guerrini.
Peccato che questo festoso raduno di ciclisti di tutto il mondo sia stato colpito da un lutto. Il cicloturista Bruno Marzi 56enne di Trieste, dopo una trentina di chilometri dalla partenza – nel tratto tra Pievesciata e Vagliagli – si è accasciato al suolo. E’ stato prontamente soccorso da un medico, partecipante pure lui all’Eroica, e quindi trasferito d’urgenza all’ospedale di Siena. Ma purtroppo non è stato possibile salvarlo. Si ipotizza un arresto cardiaco.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »