energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giornate negative per i supermercati livornesi: due fatti di cronaca Notizie dalla toscana

Nella serata di ieri, 10 novembre, un rapinatore si è introdotto nel supermercato Lidl del quartiere Shangai di Livorno con in testa una busta di plastica con due fori per gli occhi ed uno per il naso. Il malvivente ha minacciato gli impiegati del negozio con una pistola giocattolo color oro, che fra le altre aveva un tappino rosso sulla canna. Spaventati dall’aggressore, i dipendenti del Lidl, gli hanno però consegnato l’incasso della giornata: 6.300 euro in tutto. L’uomo era riuscito ad introdursi nel supermercato da una stanza sul retro, nella quale si era chiuso in orario di apertura, per abbandonarla poi al momento in cui i clienti non erano più presenti fra gli scaffali. Sempre nel Livornsese, stavolta a Rosignano, nella mattinata di oggi, 11 novembre, una lavoratrice di un supermercato ha ingerito dello sgrassante. Sulla bottiglia di plastica che conteneva il pericoloso liquido c’era anche un’etichetta con scritto “sgrassante”, ma la donna non vi ha fatto caso e così ha bevuto pensando che fosse acqua. La quarantottenne non sarebbe in pericolo di vita, ma è stata ricoverata in ospedale.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »