energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Un giorno da allevatori, in piazza della Repubblica Notizie dalla toscana

Firenze – La più grande operazione pubblica di mungitura mai realizzata in Italia. In Piazza della Repubblica, a Firenze, “un giorno da allevatore” per salvare il latte Made in Italy. Ci sarà una maxi-stalla popolata da bellissime mucche, prove di mungitura “espressa”, dimostrazioni di caseificazione, degustazioni di latte fresco destinate a residenti e turisti e la partecipazione di testimonial d’eccezione nelle centralissima piazza fiorentina per manifestare il proprio sostegno agli allevatori toscani. Un segno concreto di solidarietà e vicinanza al lavoro che tutti i giorni svolgono gli allevatori, per garantire latte fresco e grandi formaggi Made in Italy ma anche la biodiversità e il presidio del territorio anche nelle aree più difficili.

L’appuntamento per salvare le stalle italiane è fissato per venerdì 6 febbraio alle ore 9,30 in Piazza della Repubblica, a Firenze, ed in contemporanea in molte piazze italiane tra cui Roma, con Piazza del Campidoglio, e Milano. Stalle saranno allestite anche a Torino, Udine, Bologna, Napoli, Bari, Cosenza, Palermo ma anche a Venezia dove la stalla sarà galleggiante nel molo di Piazza San Marco. L’iniziativa è promossa da Coldiretti Toscana e Associazione Italiana Allevatori (per info www.toscana.coldiretti.it e www.facebook.com/ColdirettiToscana).

Alla giornata dell’allevatore sono stati invitati a partecipare deputati e senatori, rappresentanti istituzionali dell’amministrazione regionale, sindaci ed assessori dei comuni, rappresentanti delle associazione dei consumatori ed ambientaliste. Già confermata la presenza dell’europarlamentare Nicola Danti, dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana, Gianni Salvadori e del consigliere regionale, Loris Rossetti e del VicePresidente di Federconsumatori Toscana, Giuseppe Notaro.

L’obiettivo della “giornata da allevatore” è quello di far conoscere da vicino il difficile lavoro degli allevatori e gli effetti positivi per l’intera collettività.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »