energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giorno della Memoria 2021: “Le canzoni di Frida” a cura di Nissim Firenze, Livorno, My Stamp, Notizie dalla toscana, Pisa

Frida Misul

Lunedì 25 gennaio 2021, il concerto dei canti di Frida Misul a cura di e con Piero Nissim, con Myriam Nissim, il soprano Carla Giometti e Franco Meoli al pianoforte. Introduce il concerto il Prof. Fabrizio Franceschini, Direttore del Centro Interdipartimentale Studi Ebraici (CISE).

In Live Streaming alle ore 17 su YouTube e sulle pagine Facebook del Teatro l’Affratellamento e della Fondazione il Fiore di Firenze.

 

Canzoni che parlano della vita e della morte nei lager, ma che esprimono anche il valore del canto e della passione per la musica quali strumenti di sopravvivenza, di difesa e ribellione a una condizione disumana.

La Fondazione il Fiore e il Teatro l’Affratellamento di Firenze, nell’ambito della Stagione inDiretta, celebrano il Giorno della Memoria 2021 lunedì 25 gennaio alle ore 17 con “Le Canzoni di Frida”, uno spettacolo musicale dedicato alla figura di Frida Misul, ebrea livornese deportata nei campi di concentramento ma scampata alla Shoah, che è liberamente tratto dal libro Canzoni tristi (Salomone Belforte 2019) curato da Fabrizio Franceschini, docente di Storia della lingua italiana all’Università di Pisa che introdurrà lo spettacolo realizzato anche grazie al sostegno della Fondazione Pisa.

Questo concerto dei canti di Frida Misul, sarà ripreso al Teatro l’Affratellamento che ricordiamo è chiuso al pubblico nel rispetto delle regole Sanitarie, e sarà diffuso in diretta in video streaming sul canale YouTube (link: https://youtu.be/yk7yCz8XqTk) e sulla pagina Facebook (link: https://www.facebook.com/affratellamento/videos/411513140126400) dell’Affratellamento e pagina Facebook della Fondazione il Fiore (link: https://www.facebook.com/FondazioneilFiore/videos/2665658663744292) è frutto di un progetto sulla memoria a cura di Piero Nissim che mette a confronto due mondi musicali: «il primo con le canzoni allora in voga (“Vivere”, “Mamma”, “La Piccinina” e altre), interpretate spesso anche da cantanti lirici (e anche da Frida, prima della sua deportazione) e l’altro con le stesse canzoni (nello spettacolo interpretate da una voce “naturale”) riscritte da Frida durante la prigionia, come atto di denuncia delle persecuzioni subite».

Come spiega Piero Nissim, «fra questi canti e le parti narrate tratte dal Diario di Frida, abbiamo inserito anche due poesie/canzoni particolarmente significative: “Se questo è un uomo” di Primo Levi e “Elì Elì” della poetessa ungherese Hannah Zsenesh. Chiudono lo spettacolo varie versioni dell’Hatikvah: quella di Frida, quella in ebraico e quella in italiano tradotta dall’ebraico».

 

Per ulteriori informazioni

Fondazione il Fiore Tel.: 055-225074

http://www.fondazioneilfiore.it/calendario/26-le-canzoni-di-frida-un-progetto-sulla-memoria-a-cura-di-piero-nissim-giorno-della-memoria-2021.html

www.affratellamento.it/giorno-memoria-2021-canzoni-di-frida

 

YouTube Teatro Affratellamento: https://youtu.be/yk7yCz8XqTk)

Pagina Facebook Teatro Affratellamento: https://www.facebook.com/affratellamento/videos/411513140126400)

Pagina Facebook Fondazione il Fiore (link: https://www.facebook.com/FondazioneilFiore/videos/2665658663744292)

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »