energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Giorno della Memoria, 520 studenti assistono a “23 giugno ‘44: visita a Terezin” Notizie dalla toscana

Ben 520 studenti delle scuole superiori hanno assistito ieri mattina, 24 gennaio, allo spettacolo “23 giugno ‘44: visita a Terezin”, a cura della FITA sez. di Lucca, in collaborazione con “La cattiva compagnia”, andato in scena al Teatro del Giglio. L'iniziativa rientra nell'ambito delle manifestazioni organizzate dalla Scuola per la Pace della Provincia di Lucca in occasione del Giorno della Memoria, fissato per il 27 gennaio, in cui si ricorda il dramma della Shoah. Questa la trama dello spettacolo “23 giugno ‘44: visita a Terezin” prodotto dalla Fita sez. di Lucca in collaborazione con la  Scuola per la Pace della Provincia di Lucca: durante la Seconda Guerra Mondiale un delegato della Croce Rossa fu invitato a visitare un campo di concentramento, in realtà finto, dove gli internati dovevano recitare un copione prestabilito che prevedeva una vita normale e umana per gli ebrei deportati, affinché il visitatore facesse un resoconto per l'opinione pubblica internazionale che desse dei campi un'immagine falsa e idilliaca.

Le dichiarazioni
Prima dell'inizio dello spettacolo il presidente della Provincia Stefano Baccelli ha salutato gli studenti delle scuole ed ha raccontato la sua esperienza nel viaggio effettuato proprio nel campo di concentramento di cui si narra nello spettacolo. «Questa iniziativa – ha detto Baccelli – è particolarmente importante per tramandare il messaggio alle giovani generazioni. Sono particolarmente soddisfatto della buona riuscita, visto l'alto numero di adesioni che siamo riusciti ad ottenere, segno che il dramma della Shoah e le ferite che ha lasciato necessitano ancora di essere capite e analizzate, tanto più se si parla di giovani».

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »