energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Giorno della memoria: contro ogni razzismo Cultura

Una realtà che ci impone attenzione e vigilanza, non possono venire dimenticati, in Italia gli episodi da condannare come l’uccisione a Firenze dei due senegalesi, Mor Diop e Modou Samb, o il tentato «Pogrom» nel campo nomadi di Torino. “ Queste azioni ci costringono a prendere coscienza della preoccupante diffusione del virus razzista.- Esordisce il Presidente della Regione Enrico Rossi- Per questo la Regione ha deciso di dedicare l’appuntamento per il giorno della memoria, che cade il 27 gennaio, a Samb e Diop le vittime senegalesi dell’odio razzista. Attraverso questo impegno, abbiamo ribadito al Ministero dell’Interno che venga concessa la cittadinanza italiana per i tre senegalesi, rimasti feriti dalle pallottole dell’omicida, con la speranza che il nostro impegno sia accolto positivamente dalla politica centrale”. A spiegare l’appuntamento per il giorno della Memoria ha preso la parola Ugo Caffaz, curatore del progetto- “Quest’anno il programma si svilupperà dal 23 al 27 gennaio, in alternanza al treno della Memoria, quindi, è più corretto dire che sarà la settimana della Memoria. A cinquant’anni dal processo ad Adolf Eichmann, uno dei maggiori responsabili operativi dello sterminio degli ebrei, la Toscana in Italia è l’unica regione a ricordarsi di quello che è successo. Per questo motivo abbiamo deciso di allestire una mostra, un convegno nazionale, un meeting e tante iniziative disseminate in tutta la regione. Lo scopo è l’aspetto formativo, informare i giovani su quello che sono gli errori del passato. Il meeting del 26 gennaio al Mandela forum, sarà dedicato alla memoria di Samb e Diop”. Tante sono le iniziative in programma e altrettanti sono i nomi di prestigio che porteranno le loro testimonianze a partire dallo scrittore Israeliano, Abraham Yehoushua e dalla scrittrice Helga Sheider, figlia abbandonata dalla madre aguzzina delle SS.
           Marco Peruzzi

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »