energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giovedì 16 aprile apre l’American Dinner di Figline Valdarno Notizie dalla toscana

Figline Valdarno (Firenze) – Con la primavera, fioriscono nuovi “1950 American Diner”. L’affiatatissimo team di Tristana Tramonti inaugura un nuovo originale “1950 American Dinera Figline Valdarno, in via Francesco Petrarca 171/173, in una zona in cui trovare un posto in cui mangiare 7 giorni su 7 fino a tarda sera era finora un sogno. Ci si trovano, su un’area di 700 mq con ampio parcheggio, la tipica location in stile e un menu con carni selezionate di prima qualità, ma anche piatti vegetariani, vegani e gluten free. Il personale è composto da ragazzi residenti nel Valdarno (circa 25 addetti: una bella occasione anche questa, in tempi di disoccupazione dilagante). Per ora il Diner di Figline resterà chiuso il lunedì; dopo un breve rodaggio, non ci sarà più alcun giorno di chiusura e si farà anche qui il brunch domenicale che tanto successo sta riscuotendo negli altri “1950 American Diner”.

Per l’inaugurazione del “1950 American Diner” di Figline Valdarno il 16 aprile ci sarà, dalle 20.30 a mezzanotte, una festa con musica dal vivo con la collaudatissima «Last Minute Dirty band», specializzata nel rockd’antan, e uno scintillante spettacolo a sorpresa.

Tristana aprì il primo “1950 American Diner” a Calenzano il 7 dicembre 2011; poi sono arrivati quelli di Pontedera, Forte dei Marmi e Firenze Centro (in via del Moro 85r). Tutti i locali ideati e aperti dall’inarrestabile Tristana sono una perfetta riproduzione dei ristoranti americani che negli anni Cinquanta, fra colori vivaci e cromature, ammannivano cibo servito da sorridenti cameriere in sgargianti livree sui pattini a rotelle, col sottofondo dalla nuova rivoluzionaria musica di Big Joe Turner, Chuck Berry, Elvis Presley e compagnia. In tutti si trovano oggetti d’epoca, comprese auto mitiche come la Lincoln datata 1951 che troneggia a Calenzano.

A fine novembre è stato inaugurato il primo punto in franchising a Poggibonsi, in via Cassia nord: un cedimento necessario, vista la valanga di imitatori che rischiavano di compromettere l’immagine dell’originale offrendo cibo di qualità non altrettanto controllata; i fornitori dei punti in franchising sono invece supervisionati direttamente dalla “casa madre”, che per conto suo, fin dall’inizio, continua a servirsi dagli stessi; alcuni, all’epoca piccoli laboratori artigianali , si stanno enormemente ampliando, pur vigilando sempre con rigore sulla qualità dei prodotto: un fatto notevole, in tempi di crisi. Prima dell’estate aprirà un altro punto in franchising a Livorno, zona porto (in via dalle Catarrate), originale e bellissima location, e all’orizzonte si profilano altre aperture fuori regione e addirittura fuori dai confini nazionali. Ogni tanto le idee e l’entusiasmo sono premiati. Il marchio “1950 American Diner” è in espansione inarrestabile e Tristana e i suoi soci non si stancano di setacciare Arizona, Texas, Utah, California, Nevada, macinando migliaia di miglia e bussando alla porta di rigattieri, sfasciacarrozze e mercati alla ricerca di oggetti vintage con cui arredare i nuovi locali. La ricerca è sempre più difficile, ma anche nell’ultimo anno sono riuscit a far arrivare tre container carichi di oggetti meravigliosi e soprattutto autentici, dal gusto indiscutibilmente “Fifties”

Tutti i “1950 American Diner”sono aperti 7 su 7 (da marzo anche in quello di Calenzano c’è il pranzo con orario 12.30-14.30 dal lunedì al venerdì, mentre sabato e domenica fa orario continuato dalle 12 all’1.30 di notte, anche col menù fisso a 10€).

Tutti i “1950 American Diner” propongono per il mese di aprile, dal lunedì al giovedì, “Free refill”: prendi una bibita analcoolica alla spina e, quando finisce, puoi riempire gratis (tradizionalissima usanza nei Diner made in USA)

È in cantiere un concorso “gratta e vinci”, i cui premi verranno selezionati fra quanto più può attrarre i fan dei Fifties (viaggi per due, scooter Vespa…)

Il direttore artistico Marco di Maggio sta programmando eclatanti eventi musicali a tema, con festival rockbilly e swing cui parteciperanno artisti esteri di calibro elevato in tournée in Italia.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »