energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giovedì 17 aprile Idee per la sera

 Viper Theatre – via Pistoiese / via Lombardia – Firenze – Ore 21
ESTRA

A distanza di dieci anni gli Estra tornano sul palco, per ripercorrere la loro carriera e suonare i brani che hanno contribuito a creare una scena italiana credibile che li vedeva alfieri del rock d’autore (al pari di formazioni che negli anni non hanno mai abbandonato il palco come Massimo Volume, Afterhours, C.S.I. e Marlene Kuntz oppure altre realtà più underground degli anni ’90 come Ritmo Tribale, Scisma o La Crus).  Il sound e le composizioni degli Estra hanno contribuito a gettare le basi per tutta la scena indipendente nostrana che da li poi si è evoluta e cresciuta. Gli Estra sono una delle band più importanti del decennio a cavallo tra anni ’90 e anni 2000, questo “saluto” è una perfetta occasione per ritrovarli e per chi non li ha mai conosciuti, conoscerli ed amarli.

Nel 2003 veniva pubblicato “A Conficcarsi in Carne D’Amore” l’ultimo lavoro degli Estra, un disco che celebrava dal vivo la band trevigiana che fa parte, insieme a Marlene Kuntz, C.S.I. e Afterhours di un certa élite del rock italiano, un Rock d’autore, con la R maiuscola. Il mini-tour di quattro date che li vede di nuovo sui palchi è l’occasione per ascoltare brani già editi e scoprire nuove perle che verranno proposte esclusivamente in questi concerti. E che non si troveranno in nessun disco, né dal vivo né in studio. Quello degli Estra è il suono del tipico rock anni ’90, scarno, duro, epico, scuro e dinamico. Le chitarre in primo piano emergono e straziano, mentre il drumming e le linee di basso sono prepotenti ed incisive. In questo universo sonoro si incastra e spicca la voce di Casale, intensa, celebrativa capace di creare inni che dipingono perfettamente la generazione anni ’90 e sono decisamente attuali, anche quasi 2 decadi dopo essere state scritte.


Caffè letterario Le Murate
h 22:30  –  Concerto
PLASTIC MOOD trio
Donald Renda | batteria
Filippo Guerrieri | synth, bass, loop
Davie Mollo | guitar, effects
I Plastic Mood suonano Hip Hop e ritmi Dance Hall con strumenti tradizionali.  Creando uno spettacolo multiritmico e camaleontico in cui il Groove è il nesso catalizzatore tra la melodia e i rumori urbani.

Tender Club – via Alamanni, 4 – Firenze
TUNNG
opening act
Nicolas J. Roncea

sintetizzare con incredibile originalità due fra le più interessanti correnti musicali del momento e che ha catturato l'attenzione del pubblico più attento alle novità. Nati nel 2003 dall'incontro tra Sam Genders e Mike Lindsay, i Tunng rappresentano una straordinaria quanto eterogenea esperienza di collettivo musicale aperto. La loro musica, ricca di suggestioni elettroniche e divagazioni freak, mette in discussione ogni rigido schema di genere, ponendosi come un eloquente esempio delle infinite rimodulazioni applicabili a pop e folk. “Turbines”, pubblicato a fine 2013, disco solenne e riflessivo, viene definito dalla band un album sci-fi/folk-rock e segna un'ulteriore evoluzione del loro stile. Opening act: Nicolas J. Roncea

Nicolas J. Roncea è un songwriter che scrive in inglese anche se di origine francese e cresciuto in Italia. Ha ottenuto ottime recensioni dalla critica ed apprezzamenti da parte del pubblico con “Old toys”, album uscito nel 2012 che vede la collaborazione di componenti di Marta sui tubi, Verdena, Perturbazione e non solo. Dopo il passaggio in radio e su emittenti televisive come Italia2 e Mtv, Roncea è stato in tour in tutt'Italia facendo alcuni concerti con Carmelo Pipitone (Marta sui tubi) alla chitarra. Successivamente è uscito un ep intitolato “Impossible Roncea” per Yo!netlabel, etichetta con base a Londra, in free download che ha suscitato tanto interesse ed ottenuto un grande consenso all'estero. Si sta preparando ora ad un lungo percorso, quello di “Eight”, una trilogia di 8 brani per disco, che sarà presentata in anteprima su youtube per poi essere fruibile gratuitamente sul web.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »