energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giovedì 6 dicembre convegno sulla pet therapy all’Università di Firenze STAMP - Università

Spesso un amico a quattro zampe è più efficace di qualsiasi terapia. La pet therapy viene sempre più spesso utilizzata per pazienti affetti da patologie di tipo fisico, cognitivo, psicosociale e psicologico-emotivo. La vicinanza di un animale permette si migliorare non solo nel comportamento, ma anche nel fisico. In particolare la pet therapy viene impiegata in ambito pediatrico e geriatrico. L’uso degli animali a scopi terapeutici risale alla fine del Settecento inglese, mentre solo nel XXI° secolo si è iniziato a ricorrere alla pet therapy con bambini autistici e pazienti affetti da disturbi psichici. Giovedì 6 dicembre si parlerà dell’efficacia terapeutica della compagnia degli animali nel corso del convegno “Pet Therapy e Medicine integrate”, che si terrà dalle 15.30 alle 19.30 presso la Presidenza della Facoltà di Medicina di Firenze (viale Morgagni n. 85). Alla giornata di studio parteciperanno il preside della Facoltà di Medicina dell’Ateneo del capoluogo toscano, Gianfranco Gensini, il presidente del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, Rosa Valenzano, il docente di Fitoterapia Fabio Firenzuoli, il direttore della Scuola di Interazione Uomo-Animale, Roberto Marchesini, e la responsabile dell’associazione Compagni di Specie, Eva Bigalli.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »