energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giro: vince Viviani ma è declassato, tappa a Gaviria Sport

Orbetello – Tappa insignificante, volata del gruppo. Vince il campione italiano Elia Viviani, ma la giuria lo declassa per irregolarità nello sprint ed assegna la tappa al colombiano Fernando Gaviria. Secondo Demere, terzo Ackermann.

Per la giuria è stata una decisione sofferta quanto lunga. Così i corridori interessati per la premiazione ed il pubblico hanno dovuto attendere parecchio prima di apprendere il verdetto. Era successo che negli ultimi metri Viviani, già sulla ruota di Ackermann (il vincitore d’ieri a Fucecchio), usciva allo scoperto deviando dalla propria traiettoria fino a venire a contatto, danneggiandolo, con un altro corridore. Il regolamento in questi casi è preciso e chiaro. In volata – dice – è vietato cambiare traiettoria pena il declassamento.

Per Viviani che stava ancora ricevendo i complimenti per il suo successo è stata una vera beffa. Si recava dalla giuria per chiedere spiegazioni. Usciva dal colloquio molto rabbuiato e diceva “Decisione esagerata”. Primor Roglic ha conservato la maglia rosa.

Stamani a Vinci, alla partenza, il “Giro” ha reso omaggio al “genio” Leonardo a 500 anni dalla sua morte. Domani martedì tappa da Orbetello a Frascati. Dunque il Giro, dopo una cinquantina di chilometri sulle strade toscane attraversando anche Manciano e Pitigliano, lascia la Toscana per entrare nella provincia di Viterbo. Il Giro d’Italia si concluderà il 2 giugno a Verona. Quello del prossimo anno partirà da Budapest, capitale dell’Ungheria.

Foto: Elia Viviani

Print Friendly, PDF & Email

Translate »