energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giustizia e informazione: arriva il giudice referente per la stampa Cronaca

Firenze – E’ partita dai magistrati della Corte d’Appello di Firenze l’iniziativa di creare un laboratorio per togliere al linguaggio della Giustizia quei tecnicismi e quelle espressioni che non fanno capire il contenuto e la portata dei provvedimenti. “Un linguaggio delle sentenze e degli altri atti giudiziari più semplice e comprensibile per il destinatario finale, il cittadino”, ha detto la presidente della Corte d’Appello di Firenze, Margherita Cassano parlando a un seminario dell’Associazione Stampa Toscana dedicato a “Processo e mass media” che si è tenuto nella Sala Verde  della Cassa di Risparmio di Firenze .

Sullo stesso solco si collocano le iniziative assunte fin dal 2015 dalla Scuola Superiore della Magistratura per i corsi di formazione per gli aspiranti dirigenti e quest’anno per la prima volta  anche per i giovani magistrati in tirocinio. Corsi che si concludono anche con la simulazione di una conferenza stampa.

Presto – ha annunciato ancora la presidente Cassano – per la Corte d’Appello sarà individuato un magistrato che si occuperà dei rapporti con i mezzi di informazione, un passo importante per rendere il rapporto fra stampa e giustizia più aperto e trasparente nell’interesse del diritto-dovere dei cittadini ad essere informati .

Prendendo la parola su questo tema il presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati Sergio Paparo ha auspicato l’istituzione di corsi comuni di formazione con la partecipazione di magistrati, avvocati e giornalisti.

Del laboratorio ha parlato anche il giudice della Corte Simonetta Afeltra che ha tenuto una relazione sulla questione della diffamazione, il diritto di cronaca e le querele temerarie sollecitata dal presidente dell’Ast Sandro Bennucci, Il presidente vicario della Corte Maurizio Barbarisi ha infine tenuto una relazione sul problema dei reati che possono essere commessi nell’uso incontrollato dei social media, sollecitato dal giornalista Piero Meucci, direttore del quotidiano online Stamp Toscana.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »