energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Gli agenti fiorentini mettono a segno 7 arresti per spaccio in 2 giorni Cronaca

Il loro lavoro, purtroppo, è stato oscurato dalle tragiche vicende dell’isola del Giglio. Mentre tutta l’attenzione delle cronache si focalizzava sugli sviluppi del naufragio della Costa Concordia, però, polizia e carabinieri continuavano le loro quotidiane azioni di contrasto al crimine, mettendo a segno importanti arresti soprattutto per spaccio di stupefacenti. Nella serata di mercoledì 18 gennaio i carabinieri di Gambassi Terme (Firenze) hanno arrestato un ventinovenne albanese per il furto di una vettura. Notato il sospetto alla guida dell’auto, gli agenti hanno tentato di fermarlo per un controllo, ma il giovane ha tentato la fuga. Dopo l’inseguimento in macchina, il ventinovenne ladro di auto ha tentato quindi la fuga a piedi per i campi, ma è stato raggiunto dai carabinieri ed arrestato a seguito di una breve colluttazione. Giovedì 19 gennaio un trentasettenne empolese ed un quarantatreenne di origini siciliane ma residente nella stessa Empoli (Firenze), sono finiti in manette per estorsione di denaro. I due si erano mostrati amici di un agente di commercio empolese, al quale avevano chiesto in prestito un’ingente somma di denaro. vista la disponibilità economica dell’uomo, però, anziché restituirgli quanto concesso loro dall’amico, avevano addirittura iniziato a ricattarlo per ottenere più denaro. L’agente di vendita, però, ad un certo punto non ce l’ha più fatta a sostenere le richieste dei due ricattatori e si è rivolto alla polizia empolese, che li ha arrestati in flagranza di reato e portati, in manette, al carcere fiorentino di Sollicciano. Venerdì 20 gennaio la polizia di Firenze, invece, ha arrestato un ventenne irregolare brasiliano per un furto di due cellulari avvenuto lo scorso settembre in un internet point di via della scala. I militari sono arrivati ad identificarlo dall’analisi delle telecamere del negozio e, una volta arrestatolo, lo hanno anche denunciato per violazione degli obblighi sul soggiorno in quanto irregolare sul suolo italiano. Quattro persone sono finite in manette, poi, durante la notte fra venerdì 20 e sabato 21 gennaio: tutte per spaccio di droga. In via Cecconi, nel quartiere di Novoli, la polizia fiorentina ha bloccato un marocchino ventiquattrenne che deteneva nella sua abitazione 30 grammi di eroina e 30 grammi di hashish. Nella zona di piazza Santa Croce, invece, è finito in manette per spaccio un pusher tunisino di 26 anni, mentre in Lungarno Le Grazie due marocchini di 29 e 30 anni sono stati arrestati per spaccio di stupefacenti e trasferiti a Sollicciano. Doppio arresto anche lungo il tratto della A1 fra Firenze e Barberino del Mugello (Firenze). La polizia stradale ha fermato ed arrestato due albanesi di 30 e 31 anni che trasportavano eroina sul loro furgone. Ieri, sabato 21 gennaio, la polizia di Firenze ha denunciato tre cittadini georgiani di 35, 37 e 52 anni per furto di capi di abbigliamento in negozi di via del Corso e via Calzaiuoli, mentre ha fermato per violazione degli obblighi sul soggiorno due cittadini albanesi di 25 e 36 anni e denunciato per spaccio di droga un tunisino di19 anni.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »