energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Gli arazzi di Pontormo e Bronzino in mostra a Palazzo Vecchio Notizie dalla toscana

Firenze – Una passeggiata tra i corridoi di Palazzo Vecchio per ammirare l’esposizione “Il Principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino”, venti tele, i cui cartoni furono realizzati da Bronzino, Pontormo e Salviati, che raccontano la storia di Giuseppe, figlio di Giacobbe, una delle più alte testimonianze dell’arte rinascimentale. E’ questa la proposta che, domenica 1 novembre, alle ore 15.30, aprirà il cartellone del mese di “Enjoy Firenze”, 9 percorsi culturali alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana, in compagnia di esperti e archeologi, a cura di Cooperativa Archeologia (www.enjoyfirenze.it).

Tra le novità del mese, i 5 itinerari dedicati ai luoghi di culto e di memoria, dal titolo “Di tomba in tomba”, pensati in occasione del “Mese dei morti” e realizzata in collaborazione con Unicoop Firenze. Il progetto, nato allo scopo di far conoscere al pubblico i luoghi cimiteriali di Firenze e dintorni, antichi e meno, mostra in che modo nei secoli siano cambiati gli usi funerari, e quanto il culto dei morti abbia avuto un’enorme importanza per la società di cui è stato espressione. L’iniziativa sarà inaugurata da un’escursione alla Tomba della Montagnola, una delle più grandiose tombe a tholos dell’Etruria settentrionale (7 novembre), e continuerà con una visita alle tombe del Giardino del Museo Archeologico di Firenze, che testimoniano i mutamenti dell’architettura funeraria nel corso di quasi mille anni di storia (14 novembre), al cimitero monumentale degli Inglesi, nel cuore del centro storico (15 novembre), e a quello delle Porte Sante, situato in uno dei punti più alti della città, dove riposano e vengono ancora sepolti i fiorentini che per le loro opere ed il loro pensiero meritano un ringraziamento da parte della città (28 novembre). Arricchirà il programma un percorso fuori porta alla Tomba del Colle a Chiusi (Siena), le cui pareti interne sono decorate da un fregio con una processione di danzatrici, atleti, pugili, lottatori, una corsa con bighe e una scena di banchetto (21 novembre).

Completano le proposte un itinerario all’interno del museo dell’Opera del Duomo, sede della più importante collezione al mondo di scultura sacra medievale e rinascimentale fiorentina, che ha da poco riaperto al pubblico con un nuovo allestimento (8 novembre), e una passeggiata in esclusiva lungo il Corridoio Vasariano, il percorso del Principe fatto costruire in soli 5 mesi dal granduca Cosimo I ad opera del Vasari per collegare Palazzo Vecchio con la residenza privata dei Medici in Palazzo Pitti, la cui collezione degli Autoritratti è stata di recente arricchita con l’esposizione di 127 opere di artisti italiani e stranieri del Novecento provenienti dalle riserve della Galleria (22 novembre).

Come d’abitudine al programma fiorentino si affianca un percorso fuori porta, presso il sito archeologico delle Navi Antiche di Pisa (8, 14 e 22 novembre, ore 11). La visita consiste in un percorso guidato che introduce alla geomorfologia del sito nell’antichità, alla storia del ritrovamento delle navi e alle problematiche emerse nelle varie fasi delle campagne di scavo passate.

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.itPer ulteriori informazioni www.enjoyfirenze.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »