energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Gli elisoccorso Pegaso salgono a tre STAMP - Salute

Dalla scorsa settimana salgono a tre gli elicotteri di soccorso della Regione Toscana di stanza nelle zone costiere. Finora l’unico elicottero abbastanza grane ed attrezzato per il volo notturno sul mare era quello di Grosseto, il Pegaso 2. La Regione disponeva, oltre ad esso, di un secondo elicottero di soccorso, il Pegaso 1 della Asl 10 di Firenze, con base nell’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri. Adesso, invece, i veicoli di emergenza Pegaso salgono a 3, uno per ciascuna Area Vasta toscana. Oltre al Pegaso 1 fiorentino ed al Pegaso 2 dell’ospedale Misericordia della Asl 9 grossetana, è attivo anche il Pegaso 3 della Asl 1 di Massa Carrara. «L’emergenza – ha spiegato l’assessore regionale al Diritto alla salute, Daniela Scaramuccia – deve assolutamente essere coperta 24 ore su 24, in particolar modo sul mare e le isole. Il servizio deve essere garantito giorno e notte e, in caso di guasti o manutenzione dell’apparecchio di stanza a Grosseto, era necessario poter contare su un altro aeromobile. Con il nuovo apparecchio, la continuità è garantita». Il nuovo elisoccorso pegaso per il servizio diurno e notturno avrà la sua base nell’aeroporto del Cinquale. Si tratta di un apparecchio Aw 139 in grado di volare sul mare anche durante la notte.

Foto: www.toscana-notizie.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »