energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Gli Etruschi danno ragione a Bettini Sport

Vince Michele Scarponi ed alle sue spalle altri quattro italiani – Ulissi, Pozzato, Nocentini e Santaromita – tra quelli selezionati per i mondiali di domenica 29 settembre in Toscana.  Giusta l’esultanza del citì Paolo Bettini perché l’ordine d’arrivo del GP. Costa degli Etruschi disputato questo pomeriggio conferma che le sue scelte per il mondiale dei professionisti sono validissime.
    Non solo esulta per il risultato, ma anche perché crescono in lui le speranze di mandare, dopo quattro anni da commissario tecnico, per la prima volta un suo corridore sul podio dei mondiali. Certo la gara iridata di domenica 29 settembre sarà tutta cosa diversa. Gli avversari saranno i campioni del ciclismo internazionale agguerriti e decisi ad acciuffare la maglia iridata; mentre questo pomeriggio erano quasi rinunciatari davanti alla “potenza” del fuoco azzurro.
   La corsa è stata veloce, condotta su ritmi sostenuti ed alla fine ha portato in testa un gruppetto dal quale in vista el traguardo è improvvisamente scattato Scarponi sicuramente “protetto” in questo suo attacco dagli altri azzurri presenti nel drappello di testa. Insomma il marchigiano è tornato alla vittoria dopo un lungo digiuno. Ciò significa che sta bene e che nella corsa iridata sarà in grado di dare, segnatamente in salita, una valida mano a Nibali.
   Secondo si è classificato Ulissi che forse senza gli ordini di scuderia avrebbe lottato per vincere sulle strada di casa. E’ un Ulissi determinato che ai mondiali potrebbe fare un “numero” da campione. Terzo Pozzato cioè la prima alternativa di Nibali ai mondiali. Quarto Nocentini di Montevarchi pedina preziosa per la nazionale azzurra. E’ in grande forma come non mai in passato, ha esperienza e sicuro. Dietro di lui si è piazzato il campione italiano Santoromita.
   Nel gruppetto di testa anche il tedesco Sinkewitz sesto all’arrivo. Nibali settimo, ottavo Finetto primo della squadra toscana diretta da Luca Scinto.
   Gli altri due azzurri della “banda” Bettini cioè Paolini e Caruso saranno al via domani domenica nel 68° G.P. Industria e Commercio di Prato, gara alla quale sono iscritti 120 corridori tra cui Ivan Basso, ed alcuni nazionali colombiani con il forte Uran.
  Quest’anno la gara pratese si correrà su un percorso inedito. In avvio 40 chilometri di pianura, poi la valle del Bisenzio con tre salite Popigliano, Migliana e Schignano, infine la Rocca di Montemurlo, un vero “muro” da superare sette volte dalla parte più impegnativa per tornare a Prato, arrivo in Via Valentini. Totale km. 182.
Franco Calamai

Foto: skysport.shy.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »