energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Goleada Fiorentina, la Champions è realtà. Ora Basta nascondersi Sport

Vincenzo Montella ieri in sala stampa aveva rassicurato tutti: la Fiorentina con questa Atalanta non sarà decocentrata, e così è stato. Al Franchi oggi alle 15.00 scendevano in campo le due squadre più in forma del campionato, entrambe hanno racimolato 13 punti nelle ultime cinque giornate di campionato ed entrambe dimostrano di prediligere il possesso palla ed il gioco. La Fiorentina supportata da 30.000 tifosi parte subito in quarta e al 4' passa in vantaggio con Gonzalo Rodriguez che riceve palla da un calcio di punizione, stoppa il pallone e con una bordata ravvicinata colpisce la traversa e trova la terza rete stagionale. La Fiorentina ha l'occasione, al 12', di dilagare e dimostrare a tutti la sua forza, Toni di testa serve in diagonale Pasqual che al volo va al tiro di controbalzo, ma esce alto sopra la traversa. I ritmi calano e l'Atalanta non ci sta, dimostra di essere una squadra compatta e concreta, capace di potersela giocare con chiunque, dopo la vittoria contro l'Inter e inizia a fare possesso palla e a rendersi pericolosa. Al 32' gli ospiti capitalizzano la crescita della squadra, del gioco e dell'intensità su un'azione piuttosto fortunosa viziata da un fuorigioco, che l'assistente di linea di De Marco non segnala e Bonaventura realizza la rete del pareggio da pochi passi. La reazione viola è immediata e torna a farsi vedere la Fiorentina ammirata da tutti in questa stagione, Aquilani prova il gran tiro da fuori area, che Consigli devia sui piedi di Pasqual che la mette in mezzo per l'accorrente ljajic, ma il tiro esce di poco a lato. Sul finale la Fiorentina riagguanta il vantaggio da calcio di punizione, con Aquilani che pennella un tiro perfetto che passa sopra la barriera e si insacca sul secondo palo con Consigli immobile. Aquilani lo aveva dichiarato in settimana, la sua crescita di rendimento sarebbe arrivata presto e con questa punizione il centrocampista romano conquista Firenze. Al 45' prima dell'intervallo, l'episodio che cambia la partita: Cuadrado scatta in velocità palla al piede e poco prima di entrare in area è atterrato da dietro da Cigarini, l'arbitro non ha la minima esitazione e manda sotto la doccia il bergamasco. Nel tempo di recupero, poco prima della  ripresa i padroni di casa con la superiorità numerica, trovano anche il terzo gol con lo stesso Aquilani, che premia il bel cross da calcio d'angolo di Borja Valero con un inserimento sul secondo palo e di destro Aquilani segna la doppietta di giornata. Nella ripresa la partita non cambia copione: possesso palla della Fiorentina, con l'Atalanta che non può molto vista anche l'inferiorità. Al 48' anche Luca Toni va a segno per il poker viola, cross di Aquilani dalla tre quarti perfetto per la testa del bomber viola che segna la sua quarta rete stagionale, la seconda nella porta sotto la Ferrovia, dopo la rete contro la Lazio. Con il risultato in cassaforte i ritmi della prtita scemano e la Fiorentina fa possesso palla e Vincenzo Montella inizia la giostra dei cambi per far riposare i più stanchi senza però sconvolgere il gioco per evitare svarioni. La Fiorentina porta a casa tre punti che la lanciano i viola al terzo posto. La tredicesima giornata di campionato è stata fondamentale per i viola che hanno sfruttato i punti persi da Juventus, Lazio, Napoli e Inter per conquistare il terzo posto a parimerito col Napoli, con quattro punti di vantaggio sulla Lazio, prima inseguitrice. Il gioco della Fiorentina è apprezzato e lodato da tutti, adesso anche le big guardano con timore i viola. La piazza è in festa e i tifosi non vedono l'ora che sia domenica prossima per rivedere la Fiorentina in campo.

 

FIORENTINA (3-5-2): Viviano; Rodriguez, Roncaglia (76' Hegazy), Savic; Pizarro, Aquilani (68' Fernandes), Cuadrado, B. Valero, Pasqual; Ljajic,Toni (57' El Hamdaoui). A disposizione Neto, Hegazi, Olivera, El Hamdaoui, Lupatelli, Fernandez, Cassani, Seferovic, Llama, Migliaccio, Tomovic, Romulo. All. Montella
ATALANTA (4-4-1-1) Consigli; Raimondi, Stendardo, Manfredini, Brivio; Schelotto, Cigarini, Carmona (52' Cazzola) , Bonaventura (73' Marilungo); Moralez(45' Biondini); Denis. A disposizione Polito, Frezzolini, Lucchini, Troisi, Scozzarella, Matheu, Ferri, Cazzola, Biondini, Marilungo, De Luca. All.: Colantuono
ARBITRO: De Marco
RETI: 4' Rodriguez, 32' Bonaventura, 41' 45'+2'  Aquilani, 48' Toni.
AMMONITI: 17' stendardo, 23' Pizarro, 51' Brivio, 54' Manfredini, 61' Cazzola.
ESPULSO: 45' Cigarini

     Niccolò Dainelli

Foto: radioradio.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »