energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Golf a porte aperte” e rispetto della natura al circolo di Porto Ercole Ambiente, Sport

E’ l’Argentario Golf Club di Porto Ercole (Grosseto), il circolo prescelto in Toscana dalla Federazione Italiana Golf per accogliere i visitatori che parteciperanno il 5 giugno prossimo alla manifestazione “Il Golf a porte aperte”, indetta per la prima volta dalla Fig in occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente. L’evento vedrà coinvolti diversi altri circoli in tutt’Italia, presso i quali il pubblico potrà entrare liberamente (dalle 10 alle 13) per essere poi accompagnato dai rispettivi staff tecnici lungo i percorsi di gioco. Sarà possibile così rendersi conto direttamente delle caratteristiche ambientali o paesaggistiche di ciascun impianto e anche dei benefici che ne ricava il territorio circostante. Agli ospiti dell’Argentario Golf Club (via Acquedotto Leopoldino Porto Ercole- Grosseto, tel.: 0564810292) sarà offerto in omaggio un “coupon” per una visita guidata nell’ Oasi Wwf del Lago di Burano a Capalbio in provincia di Grosseto.
In vista del ritorno ai Giochi Olimpici, a partire dall’edizione di Rio de Janeiro nel 2016, l’iniziativa promozionale della Federazione mira innanzitutto a diffondere ulteriormente la conoscenza e la pratica di questo sport, in particolare fra i più giovani. “Il nostro obiettivo – dichiara il Presidente della Federazione, Franco Chimenti- è quello di rendere il golf sempre più popolare: alla portata di tutti, di tutte le tasche e di tutte le età, come s’è verificato per il tennis o per lo sci. E com’è già in molti altri Paesi, dall’Europa agli Stati Uniti e anche alla Cina”.
La manifestazione “Il Golf a porte aperte” s’ispira al “Protocollo d’intesa” sottoscritto recentemente con le principali associazioni ambientaliste (Wwf Italia, Legambiente, Federparchi e Fai), per favorire lo sviluppo del golf “eco-compatibile”. Per questa prima edizione, la Federgolf ha selezionato dieci fra i Circoli più virtuosi che hanno ottenuto o richiesto il riconoscimento “Impegnati nel Verde”: per il rinnovamento del tappeto erboso, il risparmio d’acqua, l’utilizzo di acque reflue o l’installazione di impianti fotovoltaici al proprio interno.
All’Argentario Golf Club è stato riconosciuto il merito di aver progettato e realizzato un percorso ben inserito nel paesaggio circostante, ospitando al suo interno specie vegetali autoctone. Sono stati, inoltre, ricostruiti gli habitat naturali potenziali del sito ed è stato operato un intervento di ripopolamento della lepre italiana. Il circolo toscano ha mostrato sensibilità ambientale anche attraverso la realizzazione di quattro bacini artificiali per la raccolta dell’acqua piovana e di ruscellamento destinata all’irrigazione del percorso e ai servizi generali.

Foto: cc-villas. com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »