energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Goût de France: il 19 marzo tutto il mondo mangia francese Cronaca

Firenze – Il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius non è particolarmente noto per le doti culinarie, ma ha avuto una grande idea che conferma il talento transalpino nel saper “vendere” immagine e prodotti. Per il 19 marzo prossimo Fabius ha lanciato la giornata del Gout de France: una cena in contemporanea mondiale per celebrare la gastronomia francese, ottenendo così due importanti risultati comunicativi: agganciarsi al convoglio dell’Expo 2015 il cui tema è l’alimentazione mondiale, e nello stesso tempo lanciare sul tavolo l’asso di una delle tradizioni più esportabili e più esportate dell’Esagono. Oltre mille chef in cinque continenti proporranno i migliori piatti dell’arte francese.

Grazie ai suoi stretti legami e relazioni di ogni genere con il mondo francese, e forte di un Istituto francese di grande qualità e di grande capacità organizzativa, la Toscana ha aderito all’iniziativa con 9 dei 95 ristoranti italiani che hanno presentato la loro candidatura: 6 a Firenze, 1 a Scandicci, San Casciano Val di Pesa e Montecatini. “Ogni ristorante valorizzerà sia la gastronomia francese in tutta la sua varietà e qualità che la propria cucina e il proprio “savoir-faire”, con menù che che saranno dei testimonial di una cucina che utilizza meno grassi, zucchero e sale e che dà ampio spazio alla verdura”, hanno spiegato gli organizzatori.

Il giorno clou della cena in realtà è solo il momento culminante di una serie di eventi che vedono Isabelle Mallez, direttrice dell’Istituto, alleata con il sindaco di Scandicci Sandro Fallani. Le prossime saranno due settimane dedicate alla Francia e alla Francofonia. Dal 16 al 22 marzo si svolge a Scandicci la Settimana francese, “Bienvenue la France”, con la proiezione di film, il Mercatino regionale, conferenze sulla gastronomia fiorentina alla corte di Francia e una mostra sulla “Toscana francese”, oltre alla celebrazione della “Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali” di sabato 21 marzo. “Si tratta di una partecipazione – ha detto Fallani – che è conseguente ai rapporti che il Comune intrattiene con la Francia, a cominciare dalle aziende di moda e pelletteria, le grandi griffe internazionali che operano sul territorio e che parteciperanno alle manifestazioni”.

L’Istituto francese lancia, invece, la Settimana della Francofonia dal 19 al 27 marzo, il cui evento principale è l’incontro con Fouad Laroui, autore marocchino francofono che insegna Scienze politiche e letteratura francese presso l’Università di Amsterdam (24 marzo). Fra gli spettacoli da segnalare le Giornate del Cinema quebecchese in Italia (26 e 27 marzo).

Questo l’elenco dei ristoranti che partecipano alla giornata della cucina francese: Bistrot Del Mondo – Da Bobo (Scandicci), La Tenda Rossa (San Casciano in val di Pesa), Benedicta (Firenze), Carmen (Firenze), Il santo Bevitore (Firenze), Il Palmerino (Firenze), Novotel Firenze Nord, Borgo San Jacopo (Firenze), Hotel Belvedere (Montecatini).

Print Friendly, PDF & Email

Translate »