energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Governatore Rossi annuncia su Facebook la morte Cardinale Martini Notizie dalla toscana

"E' morto il Cardinale Martini. Ha rifiutato il sondino e ogni accanimento terapeutico". Così,  sul suo profilo Facebook, il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi annuncia la morte del Cardinale Arcivescovo Emerito di MIlano. ''Credenti e non credenti – scrive Rossi – piangono un uomo aperto, profondo e coerente''. 85 anni, da tempo malato di Parkinson, dopo un lungo periodo in Terra Santa, Martini era rientrato in Italia nel 2008 per le cure. Negli ultimi anni, Martini aveva continuato a dialogare con il mondo laico, scrivendo per l'Espresso e dialogando con i lettori del Corriere della Sera, oltre a pubblicare qualche libro. L'autorità di Martini non è stata messa in discussione nemmeno dalle Brigate Rosse che gli consegnarono l'arsenale in Curia in segno di resa. Accadde nel 1984, quando i militanti dei Comitati comunisti rivoluzionari consegnarono le armi in Arcivescovado, chiedendogli di farsi mediatore per la ripresa del dialogo con lo Stato.

Lo scorso 24 giugno così il Cardinale Martini si era congedato dai lettori del Corriere della Sera: “'Viene il tempo in cui l'età e la malattia mi danno un chiaro segnale che è il momento di ritirarsi maggiormente dalle cose terrene e prepararsi al prossimo avvento del Regno. Assicuro della mia preghiera per tutte le domande rimaste inevase nella rubrica che ho tenuto per tre anni sul Corriere della Sera. Il dialogo con il cuore resiste al tempo. Mi trovo in una condizione che non è ancora di totale afonia. Grazie all'aiuto di terapisti e con l'ausilio di mezzi tecnologici posso ancora comunicare, seppur con molta fatica. Non riesco quindi a descrivere bene ciò che sto vivendo, se un chiudersi della comunicazione verbale o lo sforzo di parlare ancora malgrado tutto. Non ho paura del silenzio.Mi vado chiedendo tuttavia cosa voglia dirmi il Signore con questa crescente difficoltà che da un lato sto combattendo, dall'altro sto accettando. Invoco il patrocinio di Papa Wojtyla, perchè il suo gesto più umano fu quello di battere il pugno sul tavolo quel giorno in cui ebbe l'evidenza di non poter più comunicare a voce con la gente. Lui sa quanto sia faticoso non poter esprimere verbalmente ciò che si ha nel cuore. Sono ancora, quindi, in viaggio e come ogni viaggio vedo e sperimento cose nuove. Sento che si tratta di una condizione che apre a orizzonti misteriosi, senza dover necessariamente confliggere con altri orizzonti”.

Cambio di programmazione sulle reti Rai per ricordare la figura del Cardinale Carlo Maria Martini, scomparso questo pomeriggio. Già oggi alle 17.50 Rai3 ha proposto una puntata di Correva l'anno dal titolo “Carlo Maria Martini, il Cardinale del dialogo”. Alle 20.00 per la sola Regione Lombardia uno “Speciale TGR”, in diretta. Sempre stasera, alle 23.45 su Rai1, Speciale di Tv7 in diretta per raccontare e parlare di questo importante rappresentante della Chiesa e della società. Domani, sabato 1 settembre, in diretta su Rai2, alle 23.45, Speciale Tg2 Dossier. Domenica 2 settembre andranno invece in onda due speciali di “A sua immagine”, prima e dopo la Santa Messa, alle 10.30 e alle 12.10, in diretta su Rai1 per ripercorrere la vita di questo straordinario testimone della fede.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »